Tempo di lettura: 1 minuto

11892047_10204973124983685_6084314738871827628_n“Questa pagina è volta unicamente a raccogliere adesioni per la richiesta di dimissioni del Procuratore Federale FIGC Stefano Palazzi. L’iniziativa è seria e non ha nessun intento denigratorio verso il soggetto in questione, ma ne richiede le dimissioni per una lunga serie di sperequazioni e disparità di trattamento tra diversi soggetti sportivi. L’elenco è lungo e con l’aiuto di tutti, anche non genoani, ne forniremo l’elenco nella nostra missiva.
Si ricorda che i messaggi volgari oppure offensivi non sono tollerati e che le responsabilità sono esclusivamente dell’autore del messaggio, manlevando l’amministratore della pagina da ogni responsabilità”.

Questo è quello che si legge nel post di presentazione del gruppo fecebook chiamato “Dimissioni per Stefano Palazzi da Procuratore Federale”; l’iniziativa è nata negli ultimi giorni, dopo che l’ormai famosissimo Procuratore ha deciso di “rispolverare” dei casi chiusi impolverando nuovamente di forse, chissà e perché la stagione di squadre come il Lecce e il Genoa che hanno già ampiamente pagato. L’iniziativa è di un tifoso genoano ma la pagina in poche ore ha raccolto circa 3600 like da tifosi di ogni parte della penisola.

11899890_10204973145664202_935012740479216272_nIl popolo del web ha iniziato una “crociata” che non vuole assolutamente offendere, calunniare e diffamare Stefano Palazzi ma vuole accendere un faro di attenzione su accadimenti che sono sotto gli occhi tutti.

Il web è oramai l’agorà di un mondo moderno che si confronta con un click e fa opinione con un post, questo è risaputo, com’è risaputo che il calcio è del popolo e il popolo (del web) in questi giorni sta alzando la voce per difenderlo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.