Tempo di lettura: 2 minuti

Curva Nord giallorossa - abbonamentiLECCE (di Italo Aromolo) – Prosegue a ritmi serrati la campagna abbonamenti dell’U.S. Lecce per la stagione 2015/’16. Nella giornata di ieri il numero di tessere sottoscritte ha toccato quota 4.252, cifra eccellente che nel capoluogo salentino non si vedeva da diversi anni. La politica dei prezzi bassi adottata dalla nuova società sta pagando e non poco, tanto da aver fatto stralciare già dopo pochi giorni i dati relativi agli ultimi tre anni in Lega Pro, quando si era arrivati al massimo dei 2.878 nella prima stagione. Ma il dato che meglio certifica il ritrovato entusiasmo della “Tana dei lupi” emerge da un confronto con le più blasonate categorie in cui il Lecce ha militato in passato: è stata infatti ampiamente superata la quota abbonati che il “Via del Mare” ha fatto registrare in diversi campionati di Serie B e persino di Serie A.

Nella massima serie 2010/’11, con mister Gigi De Canio in panchina, ad abbonarsi erano stati in appena 4.059, ma peggio ancora si è fatto nella stagione seguente, quando soltanto 3.905 fedelissimi assistevano in pianta stabile alle partite della squadra di Eusebio Di Francesco prima e Serse Cosmi poi. In entrambi i casi parliamo di ben 2-300 unità in meno del dato odierno, quando manca quasi un mese al termine della campagna e si fa concreta la possibilità – richiesta a gran voce dalla piazza – che la fase a prezzi stracciati venga prolungata per tutto il periodo di vendita. Andando ancora indietro nel tempo, un altro campionato di Serie A con un numero di abbonati inferiorie all’attuale è stato quello con Zbigniew Boniek in panchina (meno di 3mila tessere nella stagione 1990/’91) mentre le annate targate mister Carletto Mazzone sono a portata di sorpasso in virtù delle circa 5.000 tessere che furono sottoscritte nei campionati di Serie A 1988/’89 e 1989/’90.

Al popolo giallorosso non resta che continuare ad abbonarsi per stabilire nuovi record: c’è una promozione da conquistare (ci si augura) sul campo, ma il pubblico ha già dimostrato di valere la Serie A.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.