Tempo di lettura: 1 minuto

stelle san lorenzoLECCE – Torna la magia della notte dei desideri, la notte di San Lorenzo. Nonostante da qualche anno non sia più esattamente il 10 agosto la data in cui restare con il naso all’insù per cercare di vedere una “stella cadente” e gli astronomi indichino i giorni a seguire (12 e 13 agosto in particolare) come quelli in cui sarà più probabile osservare ad occhio nudo lo sciame meteorico delle Perseidi, sono lo stesso in tanti i romantici che scrutano la volta stellata sperando di cogliere l’attimo fuggente.

Se l’anno scorso la scia luminosa che lasciano queste meteore fu offuscata dalle nuvole presenti sul Salento e compromessa dalla concomitante presenza di una “super Luna”, nel 2015 tale inconveniente non dovrebbe rovinare la ricerca ad occhio nudo o attraverso strumentazioni delle magiche “lacrime di San Lorenzo“.

Numerose sono infatti anche quest’anno le iniziative organizzate da associazioni di astrofili e astronomi su tutto il territorio. In varie località del Salento si osserverà la volta celeste grazie a telescopi professionali e puntatori laser che tracciano per appassionati e curiosi le coordinate per ammirare pianeti, costellazioni e galassie. Emozionante il momento in cui l’occhio riesce a percepire la bianca scia della Via Lattea, nettamente distinguibile nelle zone meno inquinate da sorgenti di illuminazione artificiale.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.