Tempo di lettura: 6 minuti

U.S. Lecce e YoutubeLECCE (di Italo Aromolo) – Lo stadio “Via del Mare” torna a riempirsi, almeno su YouTube. Un milione e seicentomila “spettatori” per l’incredibile Lecce-Milan 3-4, circa cinquecentomila per i fattacci di Lecce-Carpi ed oltre quattrocentomila per la papera di Gigi Buffon che valse il pari nella sfida con la Juventus nel maggio 2012. Sono solo alcuni dei più popolari video riguardanti il Lecce ed il suo sterminato pubblico virtuale: la fumata bianca dell’ultimo Papa, il concerto dei Queen di Wembley nell’86 ed il “Maracanazo” del 1950 non fanno insieme la metà del numero di internauti che si è divertito a guardare l’estasi di Tiziano Crudeli (noto opinionista-tifoso del Milan) nel commentare l’inverosimile rimonta dei rossoneri al “Via del Mare”. Potere della ormai decennale piattaforma di video-sharing, diventata agli occhi di tutti gli appassionati di calcio lo strumento perfetto per rivivere i momenti gloriosi della propria squadra del cuore con quel pizzico di emozione che, specie nei momenti più bui, solo il cassetto della memoria riesce a generare.

LA TOP TEN ASSOLUTA- I momenti più significativi degli ultimi anni del calcio leccese sono racchiusi nella top-ten dei più popolari video inerenti il club salentino presenti su YouTube. Al primo posto in assoluto c’è proprio lo show dell’opinionista-tifoso Crudeli, che ha catturato l’attenzione di oltre 1.600.000 utenti con le urla da stadio (“Boa-boa-boa! Teng-teng-teng!”) con cui ha festeggiato i tre gol del centrocampista ghanese. Interessante notare come anche divincolandoci dall’ambito calcistico (e cioè interrogando la piattaforma con la semplice parola “Lecce”), il video di Crudeli resti di gran lunga il più visualizzato tra quelli riguardanti il capoluogo salentino: sono largamente staccate la canzone di Aban “L.E.C.C.E” (2° posto con circa 1 milione e 300mila visualizzazioni) e la folkloristica signora leccese che dibatte sulla “Questione meridionale” (3° posto con poco meno di 900mila visualizzazioni). Il che dà l’ennesima dimostrazione dell’importanza del calcio nella promozione del territorio, per usare un espressione tanto cara alla classe politica. Allargando l’orizzonte al termine “Salento”, invece, si riscontra soltanto un video più popolare del famigerato Lecce-Milan: la pizzica, che sulle note di “Lu core meu” si prende il palcoscenico virtuale con oltre 3 milioni e 800mila click.

Tornando al calcio, al secondo posto della top-ten dei video inerenti l’U.S.Lecce troviamo la sintesi della partita Bologna-Lecce, terminata 1-3 nel dicembre 2006: le 900mila visite sono non per il risultato, non per i gol, ma per l’esordio nel campionato di Serie B del compianto Piermario Morosini, che fece il suo ingresso in campo a pochi minuti dalla fine e andò anche vicino al primo gol tra i professionisti con un tiro da fuori spentosi poco a lato della porta difesa da Francesco Benussi. Il terzo gradino del podio riporta sempre ad una tifo-telecronaca di Lecce-Milan 3-4: questa volta il protagonista assoluto è Carlo Pellegatti, che con i suoi incitamenti “Big-Ben, Boa-teng, Big-Ben, Boa-teng!” ha dilettato oltre 800mila viewers.

Curva Nord giallorossaLA TOP TEN DI “LECCE CALCIO STORY”- La classifica appena citata fa fede in termini assoluti e dunque considera anche i tanti supporters delle squadre avversarie che hanno contribuito a far lievitare i dati; non è però indicativa dei grandi momenti della storia giallorossa, se è vero che al settimo posto troviamo un’intervista al portiere Morgan De Sanctis ed al decimo uno sfogo televisivo di Zlatan Ibrahimovic. Ci è sembrato quindi opportuno stilare una seconda top-ten, concentrandoci su uno spazio amarcord in salsa giallorossa come “Lecce calcio story” del canale “lucazollino75”. I risultati sono ben diversi e molto più indicativi: compaiono il gol-batticuore di Ernesto Javier Chevanton contro il Napoli, l’eurogol da centrocampo di Mino Chiricò in Treviso-Lecce e persino la rete con cui Stefano Melchiori regalò un insperato successo per 2-1 in un derby con il Bari nel 1991 (rispettivamente quarto, quinto, e ottavo posto). A proposito di derby, non poteva certo mancare la celebrazione di Bari-Lecce 0-4 del 22 dicembre 2007: la clip sui tifosi salentini occupa però soltanto la nona posizione con poco più di 20mila visualizzazioni. Veniamo al podio: terzo posto per gli incidenti di Bari-Lecce del 16 aprile 2000, sfida in campo e sugli spalti che degenerò in una sorta di guerriglia tra feriti, vetrate spaccate e seggiolini divelti (70mila le visualizzazioni). Seconda posizione per una storica lite in diretta televisiva tra l’allora allenatore del Lecce Zdenek Zeman ed il cittì della Nazionale italiana Marcello Lippi, con il primo che contestava al secondo l’eccessivo utilizzo della creatina che fece ai tempi della Juventus per potenziare le prestazioni dei suoi giocatori (190mila visualizzazioni). Primato indiscusso, infine, con oltre 250mila visite, per l’arbitro Salvatore Racalbuto, che in un Lecce-Sampdoria del 1994 (sul campo neutro di Bari) rideva in faccia ai calciatori del Lecce dopo aver assegnato due calci di rigore molto, ma molto generosi.

L’ELENCO E I LINK PER I VIDEO– Di seguito, si riportano le due classifiche complete, corredate di link e aggiornate al momento in cui scriviamo. La Top Ten assoluta, secondo le query: “U.S. Lecce”, “Lecce calcio”, “Tifosi del Lecce”, “Lecce in Serie A”, “Lecce Milan”, “Lecce Inter”, “Lecce Juventus” “Lecce Bari 0-4” “Lecce Carpi”.

  1. Cronaca del commentatore-tifoso Tiziano Crudeli in Lecce-Milan 3-4 del 23 ottobre 2011. Visualizzazioni: 1.629.809
  2. L’esordio di Piermario Morosini nel Bologna in Bologna-Lecce 3-1 del 9 dicembre 2006. Visualizzazioni: 908.532
  3. Sintesi di Lecce-Milan 3-4 e cronaca del commentatore-tifoso Carlo Pellegatti del 23 ottobre 2011. Visualizzazioni: 825. 372
  4. Elastico e rabona di Ronaldinho in Milan-Lecce 4-0 del 29 agosto 2010. Visualizzazioni: 672.759
  5. Il disappunto del portiere del Napoli Morgan De Sanctis dopo il gol del compagno di squadra Cavani in Napoli-Lecce 4-2 del 3 dicembre 2011. Visualizzazioni: 577.122
  6. Invasione di campo alla fine di Lecce-Carpi 1-1 del 16 giugno 2013. Visualizzazioni: 451.624
  7. Pareggio del Lecce su errore di Buffon in Juventus-Lecce 1-1 del 2 maggio 2012. Visualizzazioni: 412.134
  8. Risposta del portiere del Napoli Morgan De Sanctis alle accuse dopo Napoli-Lecce 4-2 del 3 dicembre 2011. Visualizzazioni: 328.066
  9. Cronaca del commentatore tifoso Antonio Paolino in Juventus-Lecce 1-1 del 2 maggio 2011. Visualizzazioni: 324.423
  10. Sfogo dell’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic al termine di Milan-Lecce 2-0 dell’11 marzo 2012. Visualizzazioni: 317.243

Lecce calcio storyEcco invece la top ten relativa allo spazio “Lecce calcio story” del canale “lucazollino75”:

  1. L’arbitro Racalbuto ride in faccia ai giocatori del Lecce dopo aver assegnato due rigori inesistenti in Lecce Sampdoria del 30 gennaio 1994. Visualizzazioni: 253.082
  2. Secco botta e risposta Zeman-Lippi al termine di Bologna-Lecce del 28 novembre 2004. Visualizzazioni: 193.418
  3. Incidenti in Bari-Lecce del 16 aprile 2000. Visualizzazioni: 71.833
  4. Il gol di Chevanton e il fiato sospeso di 18.000 tifosi leccesi in Lecce-Napoli 2-1 dell’8 maggio 2011. Visualizzazioni: 62.170
  5. Lo straordinario gol di Mino Chiricò in Treviso-Lecce 1-3 del 23 settembre 2012. Visualizzazioni: 40.015
  6. Gravi incidenti al termine di Lecce-Cosenza del 14 marzo 1993. Visualizzazioni: 30.859
  7. Maxi-rissa tra Franco Lerda e i tifosi ciociari al termine di Frosinone-Lecce del 7 giugno 2014. Visualizzazioni: 29.851
  8. Il boato di 16.000 tifosi leccesi al gol di Melchiori in Lecce-Bari 2-1 del 21 marzo 1993. Visualizzazioni: 29.288
  9. Clip sui tifosi del Lecce in Bari 0 – Lecce 4 del 22 dicembre 2007. Visualizzazioni: 23.648
  10. L’arrivo degli ultras leccesi allo stadio “San Nicola” per il derby col Bari del 5 aprile 1997. Visualizzazioni: 22.925
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.