Tempo di lettura: 2 minuti
caroppo Nardò
Andrea Caroppo, portiere del Nardò

ALTAMURAIl massimo risultato con il minimo sforzo. Il Nardò impatta a reti bianche sul terreno dell’Altamura e conquista il pass per i playoff nazionali, riducendo ad una formalità l’ultima giornata in casa contro l’Hellas Taranto, tornata di campionato dove non ci saranno segreti neanche per la vetta, con il Francavilla matematicamente in Serie D dopo la vittoria sull’Ostuni.

La partita– Ragno lascia fuori a scopo precauzionale Vicedomini e affianca ancora l’under Gigante a Fiorentino nel cuore del campo, a supporto del duo d’attacco Vicentin-Corvino. L’avvio di partita è di marca altamurana. I biancorossi cercano subito di mettere in serio pericolo la porta di Caroppo, ma l’estremo otrantino è bravo a non capitolare sul tiro di Tragni al 5’. Dopo tre minuti il primo sussulto granata, ma Palazzo trova i guanti di Jeszensky. L’Altamura è ben messa in campo e Caroppo deve fare gli straordinari prima sulla punizione di Selvaggi e poi sulla sassata di Cannita, disinnescata in angolo. Dagli sviluppi di un corner l’Altamura coglie anche il palo con D’Introno, sulla respinta del montante arriva Stefanini ma un gran Caroppo inchioda la sfera sulla linea. L’ex guardiano della porta del Brescia continua la sua personale sfida con l’undici altamurano sventando, al 25’, un’altra punizione, stavolta calciata da Di Benedetto. Il Nardò si fa vedere solo al 44’, ma Montrone sfiora soltanto il gol su azione di calcio d’angolo. Nella ripresa entra Palmisano al posto di un Vicentin non al meglio e la musica cambia: all’8’ Palazzo gira di poco fuori un bel cross di Fiorentino ed al 15’ Jeszensky para bene una punizione di Corvino. Il Nardò prova a premere, ma gli attacchi non hanno un buon fine e la partita s’incanala sui binari della tranquillità, fatto salvo un misfatto su Palazzo, toccato duro in area, giudicato regolare dall’arbitro. Punticino in saccoccia, testa ai play-off nazionali.

Il tabellino

Sporting Altamura – ACD Nardò 0-0

Sporting Altamura: Jeszensky, Di Benedetto, Aloisio, Castoro, Bucci, Cannito, Tragni, Selvaggi, D’Introno (42’ st Clemente), Quacquarelli, Stefanini A disp. Fiore, Radicchio, Cavaliere, Clemente, Colonna, Goffredo All. Di Maio

ACD Nardò: Caroppo, Starita (26′ st Margagliotti), De Giorgi, Anglani, Montrone, Fiorentino, Gigante, Palazzo, Montinaro, Vicentin (1′ st Palmisano), Corvino(30′ st De Razza) A disp. Pino, Caporale, Papi, Tundo. All. Ragno

Arbitro: Andreano di Foggia

Ammoniti: Di Benedetto, Aloiso, Bucci, Selvaggi, Quacquarelli (A), Gigante (N)

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.