Tempo di lettura: 3 minuti
l'avv. Massimiliano Lippolis
L’avv. Massimiliano Lippolis

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – “Rilevare il Lecce significherebbe coronare un mio personale sogno”. Non usa certo perifrasi l’avvocato Massimiliano Lippolis nel confermare la trattativa appena intavolata con l’attuale proprietà del club calcistico del capoluogo salentino per la cessione del pacchetto di maggioranza dell’Unione Sportiva. Raggiunto telefonicamente durante la puntata di ieri sera de “Leccezionale TV“, il legale rappresentante di Gianni Milani, l’imprenditore edile di Frosinone che sarebbe disposto a diventare il nuovo numero uno della società giallorossa, ha ribadito quelle che sono state le anticipazioni di stampa e rassicurato tutta la tifoseria circa le reali intenzioni di rilevare il club dalle mani della dimissionaria famiglia Tesoro.

“Se ci siamo mossi senza troppi indugi è solo per il bene del Lecce – ha affermato Lippolis – Oggi ci troviamo in una fase ancora embrionale, eppure ho la sensazione che la trattativa si possa approntare al meglio. Nel faccia a faccia avuto domenica scorsa, ho trovato un Savino Tesoro disponibilissimo. È solo amareggiato per la situazione contingente, ma è ancora innamorato del Lecce. I tifosi giallorossi gli dovrebbero esser sempre riconoscenti per aver acquistato l’U.S. Lecce quando pareva essere sull’orlo del baratro”.

Entrando nel merito dell’appuntamento con il patron di Spinazzola, l’avocato Lippolis ha aggiunto: “L’incontro c’è stato. Ora seguono le necessarie valutazioni e quindi si entrerà nel merito dell’eventuale vendita. Perché Milani dovrebbe investire nel Lecce Calcio? Beh, Gianni è un mio carissimo amico e sono stato proprio io a prospettargli l’operazione. Lui è una persona che si dedica a trecentosessanta gradi ai progetti che intraprende, da persona seria qual è. È un grossissimo appassionato di calcio e l’ho voluto coinvolgere perché per me si tratterebbe di una questione di cuore“.

Gianni Milani
Gianni Milani

Le idee degli interlocutori del presidente Tesoro appaiono già ben chiare: “Se esiste una reale volontà di acquistare il Lecce, l’affare si fa. Non esistono particolari ostacoli nel concludere la trattativa. Da quel che ho avuto modo di vedere e capire, l’U.S. Lecce è una società che, a giusta ragione, fa gola a molti. Qualora la trattativa andasse in porto, io stesso avrei un ruolo nel futuro organigramma societario in quanto persona di fiducia di Milani. C’è infatti la precisa volontà di dotare il Lecce di figure professionali quali un Presidente, un Direttore Generale, un Direttore sportivo, un team manager e via dicendo”.

Anche in chiave tecnica, Lippolis ha esposto senza alcuna remora quelli che sarebbero i desiderata della nuova proprietà: “Premesso che ho grande stima di mister Bollini, che ci piace e tanto per come lavora, per la preparazione e per i risultati che sta ottenendo appena arrivato sulla panchina del Lecce, qualora acquisissimo noi il pacchetto di maggioranza e le strade tra le due parti dovessero separarsi, a me piacerebbe realizzare due sogni chiamati Serse Cosmi o Zdenek Zeman. Sono loro gli allenatori che gradirei, ma si tratta di valutazioni puramente personali… Ribadisco, Alberto Bollini non sarebbe escluso a priori”.

Non è mancata una battuta su Claudio Lotito: “Non siamo amici. La posizione della nuova proprietà non si discosterebbe da quella che ha assunto il Lecce in seno alla Lega. Lotito se ne stia a Salerno…”

trading lecceInfine, sollecitato circa la volontà di attendere o meno la fine del campionato per mettere nero su bianco l’eventuale accordo di acquisizione dell’U.S. Lecce, l’attuale presidente del Galatina ha fugato ogni dubbio: “Se ce n’è la possibilità, noi il Lecce lo prendiamo anche da subito, altrimenti a giugno. La presenza di un’altra cordata che sembrerebbe essersi contemporaneamente palesata non ci spaventa”.

Ecco il video integrale della telefonata andata in onda ieri sera sulle frequenze di Tele Salento:

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.