Tempo di lettura: 2 minuti
GetAttachment.aspx
Allenamento al “Via del Mare”

LECCE (di Car. Tom.) – “Insistete, insistete e insistete ragazzi, palleggiate e comunicate tra di voi”: così il tecnico Alberto Bollini, con il tono da grande motivatore, verso la sua squadra nelle esercitazioni tattiche svolte nella mattinata al “Via del Mare”. Prima di scendere sul manto erboso dello stadio leccese capitan Miccoli e soci si sono intrattenuti a lungo in sala stampa per visionare alcuni filmati, con i relativi commenti e indicazioni delle immagini viste da parte dell’allenatore 48enne di Poggio Rusco.

Una volta in campo, alle ore 10:53, la squadra è stata divisa in due gruppi e a fasi alterne si è lavorato sugli schemi offensivi, a suon di 4-3-3, con il gioco che inizia dagli esterni di difesa con palla a terra, reparti molto corti  con l’obiettivo di segnare e di farlo costruendo la manovra dalle corsie esterne. Si è allenato con il resto del gruppo anche capitan Fabrizio Miccoli che è stato provato centrale nel tridente d’attacco con a destra Jacopo Manconi e Carlos Embalo a sinistra. L’altro gruppo era formato, invece, da coloro che hanno giocato titolari nell’ultimo match di venerdì sera a Pagani:  in difesa spazio a Mannini, Diniz, Abruzzese e Lopez, centrocampo composto da Salvi, Papini e Sacilotto, tridente d’attacco con Gustavo, Moscardelli e Herrera.

Tiri in porta finali “con massimo tre tocchi”, come suggerisce Bollini ai suoi, davanti agli occhi del diesse Antonio Tesoro che ha seguito dalla panchina l’allenamento in compagnia del team manager Francesco Lillo. Seduta a cui ha partecipato anche Mariano Bogliacino, ieri fermato da un risentimento al polpaccio destro (il centrocampista uruguaiano è stato schierato nel ruolo di mezz’ala destra, con accanto il brasiliano Filipe Gomes e Doumbia a sinistra). L’allenamento dei giallorossi proseguirà questo pomeriggio, alle ore 15:30, al “Comunale di Squinzano“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.