Tempo di lettura: 1 minuto
Dino Pagliari 1
Dino Pagliari, allenatore U.S. Lecce

LECCE (di Carmen Tommasi) – Ed ecco che è finalmente arrivata una bella e importante vittoria per il Lecce di Dino Pagliari contro uno spigoloso e pimpante Matera che veniva da nove risultati utili di fila. A fine gara il tecnico giallorosso esprime tutta la sua soddisfazione per i tre punti portati a casa da capitan Abruzzese e soci: “Quella di oggi è stata una bella vittoria, netta e quasi mai messa in discussione della mia squadra. Faccio i complimenti ai miei ragazzi, perché non era facile visto che loro erano ben organizzati -spiega il mister di Macerata- ma non abbiamo rischiato nulla quasi mai; c’è stata solo una buona parata di Caglioni e per il resto zero”.

ORGOGLIO E SORRISI – Il tecnico marchigiano analizza con molta lucidità il match vinto 2-0 dai suoi ragazzi al “Via del Mare” contro i lucani di Gaetano Auteri: “Non c’è stata partita. Credo che il pareggio di Barletta ha infastidito tutti noi e oggi siamo stati una squadra che ha giocato a football; mi sono piaciuti molto anche i nuovi arrivati (Herrera e Di Chiara, ndr). Non era facile perché la squadra di Auteri era in un buon momento e noi avevamo qualche assenza. Se ora sarà difficile scegliere sull’out sinistro tra Lopez e Di Chiara? Con la gente brava è sempre molto facile scegliere, con i giocatori scarsi molto meno (scherza, ndr). Oggi è andata bene e a loro, tolti i primi minuti del primo tempo, non abbiamo mai concesso la possibilità di andare in gol. Predominio del Matera nella ripresa? Quello è ‘passeggio’ fraseggiato e non predominio, ovvero palleggiare per vie orizzontali…”, conclude soddisfatto l’ex Pisa.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.