Tempo di lettura: 2 minuti
Andrea Papa
Andrea Papa

LECCE – È iniziato il conto alla rovescia per l’incontro internazionale di rugby che oggi pomeriggio alle ore 15:00 vedrà protagonisti allo stadio “Tommaso Fattori” de L’Aquila gli Azzurrini under 18 del rugby ed i pari età francesi. Nella nazionale dei futuri campioni spicca il nome del salentino Andrea Papa.

Proveniente dal Trepuzzi Rugby 1997, originario di Squinzano, Papa milita nelle fila dell’Accademia Federale di Benevento, fucina di campioni per la Nazionale. Classe 1997, la sua storia rugbistica nasce nell’aprile di 4 anni fa, quando frequentava la terza media, e fu introdotto da Osvaldo Schiavone, professore di Educazione Fisica dell’Istituto “G. Carducci”, al primo raduno di rugby che si teneva nella sua città. Quello di oggi sarà un ottimo banco di prova per il salentino, non alla prima convocazione in Nazionale, in costante crescita sia tecnica che atletica e con rosee prospettive future.

Il gruppo azzurro è a L’Aquila con il team manager ed aquilano d’eccezione Maurizio Zaffiri, che si dice soddisfatto dell’andamento del raduno iniziato lo scorso 20 gennaio al centro olimpico “Giulio Onesti” di Roma: “Abbiamo l’opportunità di lavorare con un buon gruppo di atleti che, nonostante la giovane età, mostra un ottimo grado di maturità. Siamo reduci dalla tournée estiva in Argentina che lo scorso mese di luglio ci ha visto protagonisti di un quadrangolare internazionale (con Uruguay e Stati Uniti oltre ai padroni di casa, ndr) che ci ha portato ottimi risultati (gli Azzurrini hanno vinto tutti e tre i match, ndr). Ripartiamo da lì, quindi, con l’obiettivo di migliorare: quella del ‘Fattori’ rappresenta una prova importante, un test di alto livello che ci vede affrontare una delle formazioni storicamente più forti; siamo curiosi di vedere in che modo la squadra affronti la sfida – ha dichiarato Maurizio Zaffiri – sono certo che vivremo una bella giornata di sport non solo in campo, dove le due squadre si contenderanno il quarto trofeo ‘Carlo Alberto Aloisio‘, ma anche sugli spalti del Fattori, con l’auspicio di vincere l’importante partita di solidarietà legata al match internazionale”.

L’intero ricavato della manifestazione sportiva sarà devoluto alla onlus L’Aquila per la Vita, impegnata a sostenere le attività cliniche e di ricerca dell’Unità Operativa di Oncologia Medica a L’Aquila. In particolare, le iniziative legate al match Italia U18-Francia U18 contribuiranno a finanziare un programma di prevenzione e terapia dei melanomi, in collaborazione con la Cattedra di Dermatologia dell’Università di L’Aquila.

Sarà possibile seguire il match su www.mysport24.it grazie all’on-demand gratuito.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.