Tempo di lettura: 2 minuti
Serena Vergari 02
Serena Vergari

Serena Vergari, Consigliere comunale delegata alla Sanità dell’Amministrazione comunale di Campi Salentina, chiede a gran voce il rilancio dell’Ospedale San Pio, presidio territoriale da troppo tempo relegato in un ruolo a dir poco marginale.

Da qualche mese la Consigliere Vergari, di concerto al Sindaco Zacheo, ha stabilito un dialogo articolato e proficuo con la Direzione generale della Asl di Lecce e le varie direzioni, sanitarie e distrettuali.  “È tempo per l’ospedale di Campi per ritornare a funzionare a pieno regime. Lo chiede il territorio. Prova ne è il sovraccarico a cui è sottoposto l’ospedale Vito Fazzi di Lecce, riportato sempre più spesso dalle cronache giornalistiche. La nostra voce – spiega Serena Vergari –  è quella di 100mila utenti che da sempre vedono nel San Pio di Campi un punto di riferimento in materia sanitaria. Non chiediamo nulla più di quanto fu espresso dalla Regione Puglia, all’indomani del ridimensionamento voluto circa 10 anni fa. Campi deve diventare a tutti gli effetti un ospedale di comunità, così da ritornare ad essere un presidio territoriale adatto anche a snellire la mole di lavoro del Fazzi di Lecce o degli altri ospedali di zona. Siamo fin da subito a completa disposizione del nuovo Direttore generale della Asl di Lecce, Giovanni Gorgoni, con l’auspicio di incontrarci al più presto attorno ad un tavolo e lavorare per l’ospedale di comunità. Nel nostro ultimo incontro con il Direttore generale uscente, Valdo Mellone, a cui partecipai insieme al Sindaco, nel luglio scorso – aggiunge Serena Vergari – eravamo riusciti ad ottenere la strumentazione necessaria al lavoro della struttura, ad oggi ancora sprovvista. Stando agli atti, ecografo, audiometro e altri strumenti, sono in arrivo per la prossima primavera. Allo stesso Mellone chiedemmo, trovando riscontro positivo, di prevedere una sala convegni attrezzata, all’interno della nuova palazzina in fase di costruzione. L’obiettivo ulteriore è quello di trasformare Campi in un polo convegnistico all’avanguardia, a disposizione dell’intero territorio”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.