Tempo di lettura: 2 minuti

W. LopezSQUINZANO (di Carmen Tommasi) – “Sono un giocatore dal carattere duro in campo e vado sempre forte sulla palla anche in allenamento. A volte i miei compagni si incazz… ma sono fatto così. Mi alleno sempre come se stessi giocando una partita vera”: Walter Lopez, il 29enne terzino sinistro uruguaiano, è fatto così; un giocatore tutto corsa, grinta e cattiveria agonistica. L’ex Peñarol, a due giorni dalla sfida casalinga contro il Melfi, torna a parlare della prestazione al “Ciro Vigorito” di Benevento che ha regalato una settimana tranquilla al suo Lecce, in vista della prossima gara di campionato: “La squadra è molto fiduciosa dopo la prestazione contro i campani di mister Brini, gara in cui abbiamo disputato almeno 70 minuti di altissimo livello, giocando palla a terra e con grande intensità. Ora, però, siamo chiamati ad un impegno molto difficile ed importante con il Melfi. E io penso che sono queste il tipo di gare in cui non bisogna lasciare punti per strada che poi si rivelano pesanti in ottica vittoria del campionato”. 

“IL “MANNO” A DESTRA – Con l’esperienza e la grinta di Daniele Mannini in un “inedito” ruolo di terzino destro, quest’anno sull’out opposto a quello di “El Loco” si lavora di meno: “Sulla destra Daniele sta facendo ottime cose e quest’anno si gioca un po’ di più da quelle parti. Diciamo, quindi, che siamo ancora più imprevedibili. Anche sabato dovremo, però, restare concentrati, perché la gara con il Melfi sarà forse più difficile di quella contro il Benevento. Perché sono proprio queste le partite in cui si possono trovare ancora più ostacoli di quelle di cartello”.

GRADINO MELFI – Come ripete sempre il tecnico Franco Lerda, quindi, non esistono partite facili: “Il Melfi è una squadra giovane che ha subito solo undici reti, sono una formazione che si chiude bene e riparte. Con squadre di questo genere non è mai facile fare gol. Dovremo spingere molto sulle fasce e noi terzini dovremo aiutare a dare maggiore imprevedibilità offensiva alla manovra. Ma siamo carichi e arriveremo bene alla gara di sabato proprio per confermare quanto fatto nell’ultima trasferta campana. Dobbiamo, però, continuare a pensare partita dopo partita, cercare di vincere tutte le prossime gare prima di Natale e poi sperare di aprire il girone di ritorno primi”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.