Tempo di lettura: 1 minuto

PapiniSQUINZANO (di Car. Tom.) – Semplicemente orgoglioso di essere ritornato in campo e di poter riprendere le chiavi del centrocampo, di quello che ormai è diventato il “suo” amato Lecce. Romeo Papini, è guarito dall’infortunio al retto femorale della coscia sinistra, analizza il discusso pareggio ottenuto sabato scorso al “Via del Mare” dal Catanzaro ai danni dei giallorossi, proprio nei minuti di recupero, ma l’ex Carpi è già concentrato sulla gara di domenica in casa della capolista Benevento: “Sono guarito (si era infortunato nella gara casalinga con la Casertana, ndr) e questa è certamente la cosa più importante, ma ancora la condizione non è al meglio. Sono convinto, però, che nel corso di questa settimana le cose andranno già molto meglio. Gli ultimi due giorni – ha spiegato il 31enne mediano di Roma – sono stati difficili, ma finalmente è martedì e possiamo spostare la nostra testa alla sfida di domenica. Ora ci attende la gara di Benevento, una squadra che non a caso è prima in classifica. Noi abbiamo dimostrato che in questo tipo di partite, con l’avversario che ti permette di giocare, possiamo rendere al massimo, e sono sicuro che verrà fuori una bella gara. Durante l’ultimo ritiro di venerdì ho visto per intero Paganese-Benevento ed ho potuto constatare il grande valore dei nostri prossimi avversari. Noi, però, abbiamo già dimostrato a Salerno che non stecchiamo le gare più importante”, spiega fiducioso il “Papo”.

Ecco il video con le dichiarazioni del centrocampista, classe ’83, nella conferenza che si è tenuta oggi allo stadio Comunale di Squinzano:

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.