Tempo di lettura: 2 minuti

10656171_10203820954816831_1137575168_nLECCE (di Car. Tom.) – Ha gli occhi vivi, emozionati e che sorridono il neo-tecnico del Catanzaro Massimo D’Urso per l’importante pareggio e la pronta rimonta dei suoi giallorossi, dopo il 2-0 subito nel primo tempo e messo a segno da Abdou Doumbia: “I miei ragazzi ci hanno messo l’anima. Mi complimento con loro per la prestazione e per la disponibilità che mi hanno dato. Venivamo da una settimana difficile e sono molto contento per la reazione della squadra. Oggi abbiamo riempito una casella che citava zero alle reti subite in casa del Lecce e siamo riusciti a fare gol a questa squadra. Merito mio? Io sono un umile operaio di questa società e sono contento del risultato. Oggi ha prevalso il collettivo e non le individualità. Tutti i giocatori hanno messo il cuore, grande umiltà e solo così si possono raggiungere risultati importanti come questo. I salentini -spiega l’ex Crotone- hanno trovato il primo gol su un errore nostro, mentre sul 2-0 c’è stata una prodezza di Doumbia, come avete visto tutti. Nella ripresa ho dato più densità in attacco e così abbiamo lavorato meglio schierando la squadra con il 4-3-1-2. Attraverso questo sistema tattico abbiamo trovato il pareggio e sono felice”.

SOGNO NASCOSTO –  Adesso il futuro dell’esordiente allenatore dei calabresi è nelle mani della società: “Io lavoro sempre con professionalità, amore e dedizione. Sono stato chiamato in questo momento difficile e la squadra mi ha dato massima disponibilità e questo per me è tutto perché mi ha permesso di mettere in campo il mio credo calcistico. Adesso non mi aspetto nulla e non sono io a dire chi deve venire o se devo rimanere. Non spero nulla, perchè oggi sono l’allenatore in seconda nell’organigramma della società, ma sono stato il primo tecnico della mia squadra solo per questa partita e poi si vedrà…”.

L’EX MORIERO – Infine, c’è anche una battuta per l’esonerato tecnico leccese: “Mister Moriero ha dato tanto a questa squadra in termini di tattica e personalità. Ed oggi, abbiamo fatto una buona prestazione perché il gruppo ha comunque voluto dimostrare il suo vero valore. Dal punto di vista fisico sono tutte menzogne quelle che dicono i giornali locali calabresi, perché oggi abbiamo fatto vedere che stiamo bene sotto tutti i punti di vista e che Paolo Traficante, il nostro preparatore, ha lavorato bene“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.