Tempo di lettura: 3 minuti

tifosi galloGALLIPOLI (di G.De Pandis)- Vietato sbagliare. Il Gallipoli, dopo il trittico di impegni d’alta classifica con Fidelis Andria, Taranto e Potenza, è atteso dalla partita in casa contro la Puteolana, match da non fallire per tornare ad una vittoria che in campionato manca dal 5 ottobre, quando la Sarnese s’era arresa sotto i colpi di Mino Tedesco, mattatore del 2-0 con il quale il Gallipoli aveva battuto i granata campani. Proprio il bomber brindisino, al rientro dopo il turno di squalifica che gli ha fatto saltare la partita di Potenza, sarà la punta di diamante dello schieramento di mister Volturo, che riabbraccerà anche Emilio Volpicelli, assente in terra lucana a causa di un lutto in famiglia.

Dubbi di formazione– Tra i 21 convocati del mister potentino non figurano Rotunno (fermato dal giudice sportivo per la quarta ammonizione), Levanto e Benvenga. L’assenza dell’ex Lecce, jolly difensivo importante, indurrà Volturo a qualche dubbio di formazione dettato anche dalla regola degli under che quest’anno impone la presenza di un calciatore classe 1996 (o più giovane) affiancata a quella dei tre altri under: due almeno classe 1995 ed uno 1994. Troverà posto in campo quindi uno dei classe 1996 della società jonica. Giacinto Gigante, difensore destro, è favorito su Niccolò Petrarca, portiere recuperato dopo qualche guaio al ginocchio destinato alla panchina, e su Andrea Portaccio, centrocampista della formazione juniores di mister Abramo Acquaviva. Nel 4-3-3 dell’allenatore lucano i punti fissi dovrebbero essere rappresentati dal tridente offensivo Giuseppe Negro-Tedesco-Presicce, con Negro sull’out sinistro e il neretino, a segno al “Viviani” a destra. Sulla mediana il play Zaminga sarà coadiuvato da Mariano (o Legari) e Puglia e dietro l’inserimento di Gigante sull’out destro farà slittare a sinistra Pietro Stranieri, con la coppia Casalino-Sportillo al centro. L’esperto centrale brindisino dovrebbe rientrare dal primo minuto al posto di Cornacchia.

Insidie granata– La Puteolana, fanalino di coda del campionato insieme all’Arzanese, è reduce dalla vittoria casalinga di domenica sul Pomigliano che ha consentito l’aggancio alla squadra di Frattamaggiore a quota 5 punti. Il successo di sette giorni fa ha rinvigorito l’ambiente della squadra di Pozzuoli, ora distanziata di 5 lunghezze dal quint’ultimo posto rappresentato dalla strana coppia Monopoli-Scafatese. La Puteolana, allenata da mister Ciro Muro, verrà in Salento con l’intento di conquistare un punto, infatti, il trainer granata probabilmente schiererà i suoi uomini con un contratto 5-3-2. I Diavoli Rossi campani, sul sintetico del “Bianco” non potranno contare sullo squalificato De Gennaro e sugli infortunati La Torre, Sorrentino, Gaudiano e Perrella. Nelle gerarchie di mister Muro potrebbe scalare qualche posizione Salvatore Manfrellotti, MVP della partita contro il Pomigliano, con una doppietta nella ripresa. L’attaccante ex Noto potrebbe insidiare uno tra Simeri e Izzo, terminali offensivi titolari della Puteolana.

La partita sarà diretta da Alessandro Colinucci di Cesena, coadiuvato dagli assistenti Marco Di Bello di Barletta e Nicolò Aurora di Molfetta.

I 21 convocati di mister Sergio Volturo per la partita di domani con fischio d’inizio alle ore 14:30.

PORTIERI

Costantino, Passaseo, Petrarca

DIFENSORI

Alessandrì, Casalino, Cornacchia, Gigante, Sportillo, Stranieri

CENTROCAMPISTI

Legari, Mariano, Portaccio, Puglia, Solidoro, Zaminga

ATTACCANTI

Negro G., Negro M., Presicce, Riezzo, Tedesco, Volpicelli

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.