Tempo di lettura: 3 minuti

Salvi-Papini LECCE (di Carmen Tommasi) – In casa Lecce si prepara in questi giorni la doppia e spigolosa trasferta campana, prima con la Juve Stabia e poi con la Salernitana, con l’obiettivo dichiarato di invertire la marcia non positiva fuori dalle mura amiche del “Via del Mare”, dove i giallorossi in quattro gare non hanno ancora vinto (due pareggi e due sconfitte). Mercoledì 29 ottobre, inoltre, alle 14:30 Abruzzese e soci scenderanno in campo con il Matera per la fase finale della Coppa Italia di Lega Pro. Per la gara di domenica allo stadio “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia, in programma alle ore 16:00, il tecnico di Fossano dovrà fare a meno dello squalificato Walter Lopez che ha ancora da scontare una giornata di stop, dopo il rosso diretto rimediato al “San Filippo” di Messina. Oltre all’uruguaiano, si aggiungono le pesantissime assenze dei due centrocampisti romani, ormai punto di riferimento della mediana giallorossa, Stefano Salvi e Romeo Papini (usciti malconci nel match casalingo di sabato scorso contro la Casertana), oltre a quelle dei lungodegenti Kevin Vinetot, Mariano Bogliacino e di capitan Fabrizio Miccoli. Sono clinicamente guariti, invece, i due difensori Marcus Diniz e Dario D’Ambrosio, entrambi ormai aggregati al resto del gruppo (il primo dall’inizio della ripresa della preparazione martedì, il secondo da più di quindici giorni), ma i due giocatori dopo il lungo stop per i rispettivi infortuni, devono recuperare gradualmente il ritmo partita.

IL CAPITANO – Il bomber di San Donato, 35 anni compiuti lo scorso giugno, ha accusato un problema al polpaccio sinistro ed è fermo dalla gara Lecce-Paganese dello scorso 27 settembre, match in cui l’ex Palermo ha segnato il gol-vittoria. Il capitano si allena ancora in differenziato, ma è ormai guarito e dalla prossima settimana alla ripresa della preparazione dovrebbe aggregarsi al resto gruppo. Non è detto, però, che non lo faccia già dai prossimi giorni.

RE “PAPO” – L’ex Carpi si è procurato, sabato scorso contro la formazione dell’ex Angelo Gregucci, una distrazione al retto femorale della coscia sinistra ed i tempi di recupero per il regista giallorosso, classe ’83, dovrebbero essere all’incirca di oltre venti giorni.

“STE”, IL GRADIATORE – Per Stefano Salvi si tratta, invece, di una distrazione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro e in tre settimane, ma anche qualcosa in più, dovrebbe guarire. Per il 27enne giocatore giallorosso si tratta dello stesso infortunio subito lo scorso campionato da Walter Lopez nella gara con il Frosinone nel girone di ritorno (il terzino destro uruguiano era riuscito a recuperare, però, in tempi record).

L’URUGUAGIO, “BOGLIA” – Mariano Bogliacino “lamenta” di un forte trauma contusivo-distorsivo alla caviglia sinistra, ma in 15-20 il trequartista uruguaiano dovrebbe recuperare del tutto, unirsi gradualmente al resto del gruppo e ritornare a disposizione del tecnico di Fossano.

IL CENTRALE, KEVIN – Il difensore francese Kevin Vinetot, ex Crotone, dopo aver scontato la squalifica (per violazione del regolamento agenti di 90 giorni) non è potuto mai essere “arruolato” alla squadra per una lesione muscolare alla coscia sinistra, recidiva, che il giocatore si porta dietro dal finale della scorsa stagione. Il centrale difensivo è clinicamente guarito e già dalla prossima settimana, con le dovute cautele, dovrebbe ritornare ad allenarsi con i compagni di squadra.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.