Tempo di lettura: 2 minuti

Lepore in casaccaLECCE (di Pierpaolo Sergio) – “È stato davvero emozionante tornare nel mio stadio. Bella vittoria. Avanti così“. Ecco come Checco Lepore ha commentato ieri a caldo il successo per 2-0 della formazione giallorossa ai danni della quotata Casertana sul suo profilo facebook. Un messaggio carico di gioia, entusiasmo ed un pizzico di commozione legata al fatto che ieri, il ragazzo che porta la squadra della sua città nel più profondo del suo cuore, abbia fatto il suo nuovo esordio in una partita casalinga con la maglia del Lecce addosso e, per di più, da titolare. La sua determinazione e la sua professionalità hanno impressionato positivamente mister Lerda che lo tiene in gran considerazione dopo che ha finito di scontare la sua lunga squalifica legata ai brutti fatti accaduti in occasione del derby della passata stagione Salernitana-Nocerina.

I 45′ giocati al “San Filippo” di Messina nello scorso turno, sia pure risultando tra i più positivi in campo, non hanno avuto certamente lo stesso sapore dolce dei cinquantacinque giocati ieri pomeriggio contro la formazione allenata dall’ex tecnico dell’U.S. Lecce, Angelo Gregucci.

striscione per LeporeUn evento che è stato meritatamente salutato anche sugli spalti dai tifosi presenti alla sfida tra salentini e campani. In Tribuna Est, infatti, il calciatore nato nel capoluogo salentino è stato accolto con uno striscione dedicato proprio a lui che recitava: “Tutti pazzi per Lepore“, firmato quartiere S. Pio, UL gruppo Hinoki.

Innegabile e tangibile l’affetto che lega i supporters giallorossi al proprio conterraneo e concittadino. Un amore mai appassito e che ha saputo tenere accesa la fiammella della speranza che, un giorno, Checco Lepore potesse tornare a vestire la casacca della sua squadra del cuore dopo la parentesi nel campionato 2009/2010, in Serie B, con mister De Canio in panchina.

Ora, per mettere la ciliegina sulla torta, come suol dirsi, un po’ tutti aspettano un altro gol da segnare magari ancora sotto la Curva Nord, proprio come accadde nell’unica occasione in cui seppe provare una gioia simile. Era il 21 agosto del 2009, prima giornata di campionato. Lepore subentrò al 77′ a Vives e 5 minuti dopo andò in gol per il 3-0 finale con cui il Lecce si sbarazzò dell’Ancona. I tempi paiono maturi per aggiornare gli annali del calcio leccese…

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.