Tempo di lettura: 2 minuti

10677288_10203618695200467_1171163574_oLECCE (di Carmen Tommasi) – “Pochi ma buoni” recita un noto detto, ma è pur vero che 1.817 spettatori paganti e 2.228 abbonati sono, sicuramente, un po’ pochi per una partita come quella di ieri, Lecce-Casertana, che si è disputata al “Via del Mare” in un caldo sabato pomeriggio di ottobre, match valido per l’ottava giornata di Lega Pro, Girone C  che metteva di fronte due compagini d’alta classifica. Troppo scarso il numero dei tifosi per una squadra di blasone come il Lecce costruita per puntare al salto di categoria e che ha visto in passato platee nettamente migliori. La Curva Nord ha incoraggiato per tutta la durata del match, ed anche oltre, capitan Giuseppe Abruzzese e compagni, così come hanno cercato di fare i calorosi e numerosi tifosi campani presenti nel Settore Ospiti dello stadio leccese.

Quattro vittorie su quattro, per un totale di 12 punti messi in cassaforte, tra le mura amiche per la la formazione di casa allenata da mister Franco Lerda e questo non è un dato da trascurare: i giallorossi esprimono il meglio delle proprie potenzialità nel Salento, grazie anche alle “pressioni positive del pubblico amico”, come ha sottolineato il tecnico di Fossano in più occasioni e così come ripetono gli stessi giocatori.10729024_10203618707960786_800624303_n

Un gran peccato, quindi, per i romantici del calcio vedere quello stadio con parti della struttura a tratti vuote, tristemente non occupate. Si può e si deve fare di più perchè poi, davanti ad una tastiera, o seduti su un comodo divano, è fin troppo facile giudicare le sorti di una squadra che deve lottare con grinta e coraggio in un campionato lungo, ostico e dalle infinite insidie, in cui il fattore-tifo può alla fine fare la differenza. Capitan Miccoli e compagni aspettano più supporters durante le partite casalinghe e, se così sarà, siamo certi che anche loro daranno quel qualcosa in più tanto invocato. Se poi così non sarà neppure in questa stagione, non resterà che ricordarsi del noto motto: “Pochi, ma buoni”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.