Tempo di lettura: 1 minuto

10656399_10203382539896732_2147013979_nLECCE (di Car. Tom.) – Sorride più per la vittoria del suo Lecce che per il primo gol in campionato con la maglia giallorossa. Luigi Della Rocca, il match-winner del derby Lecce-Barletta, si gode i primi tre punti regalati da una sua marcatura alla squadra di Franco Lerda e si augura di continuare ad essese decisivo:  “Sono molto contento, in primis, per i tre punti -spiega l’attaccante di Brindisi, ex Cremonese- perché volevamo riscattare la prova precedente con la Lupa Roma e chiaramente anche per il mio primo gol con la maglia del Lecce. La dedica? Per chi mi sostiene sempre: tutta la mia famiglia, mia moglie e i miei figli. Loro per me ci sono sempre e questo gol è per proprio per loro (sorride, ndr)”.

IL COMPAGNO “MOSCA” – L’intesa con l’ex bomber del Bologna cresce piacevolmente di partita in partita: “Con Davide l’intesa sta raggiungendo buoni livelli, come vale la stessa cosa con il nostro capitano, Fabrizio Miccoli; questo l’ho già detto la scorsa settimana. Noi attaccanti ci sacrifichiamo molto in fase difensiva e, forse, tutto ciò ci toglie un po’ di lucidità in avanti, ma il risultato è la cosa più importante, quindi, lo facciamo volentieri ed è una cosa che il mister ci chiede sempre. Un difetto della gara di oggi? Se dobbiamo trovare una pecca alla prestazione di questa sera dico che dovevamo essere più cinici sotto porta e chiudere prima la partita, perché una volta restati in dieci, dopo l’ingiusta espulsione di Donida, potevamo rischiare la beffa. La gara poteva essere messa a posto, ripeto, anche nel primo tempo considerate le occasioni avute“, conclude l’attaccante giallorosso, classe ’84.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.