Tempo di lettura: 2 minuti

allenamento Lecce SquinzanoSQUINZANO (di Italo Aromolo) – La quiete dopo la tempesta. Dopo l’inattesa sconfitta a domicilio della Lupa Roma (2-1), il Lecce questa mattina ha ripreso ad allenarsi allo stadio “Comunale” di Squinzano nel silenzio settembrino di soli 7 sostenitori accorsi ad assistere alla seduta. Miccoli e soci si sono ritrovati alle 9:30 in punto per smaltire le fatiche romane e riprendere a correre: nessun giorno di riposo, visto che tra soli 5 giorni incombe il prossimo impegno di campionato, sabato al “Via del Mare” contro il Barletta di mister Marco Sesia.

La squadra  -come da prassi nel day-after- ha lavorato in due gruppi: i reduci titolari dalla trasferta di Aprilia si sono limitati ad una buona mezz’ora di corsa attorno al rettangolo verde, mentre i compagni più freschi  -tra cui anche chi ieri è stato impiegato solo parzialmente, come Fabrizio Miccoli e Marco Rosafio- hanno svolto la seduta canonica dalla durata di un’ora e mezza. Lavoro di portieri per il preparatore Roberto Vergallo, con cui si sono allenati gli estremi difensori Nicholas Caglioni e Gianmarco Chironi.

Dopo i primi giri di campo agli ordini del preparatore atletico Paolo Redavid (mentre mister Lerda osservava scrupoloso e silente al centro del campo), il gruppone dei non-impiegati è stato impegnato in una serie di esercizi fisici: dallo stretching al potenziamento aerobico, passando per ripetute di 15, 30 e 45 metri.

A seguire, ha fatto la sua comparsa il pallone: due squadre da 5 componenti ciascuna (casacche bianche vs casacche arancioni) si sono fronteggiate in partitella prima nello spazio di pochi metri (con le mini-porte) poi su tutta una metà campo (con le porte regolamentari con Caglioni e Chironi tra i pali). Stiamo corti, giochiamola e non buttiamola via sono stati alcuni degli input del trainer di Fossano, che nei vari frangenti della partita ha preteso si giocasse a uno, due o tre tocchi al massimo. Gli arancioni si sono imposti per 4-0 grazie alla doppietta di un brillante Marco Rosafio e alle reti di Domenico Brunetti e Walter Lopez (per i bianchi, segnaliamo un incrocio dei pali colpito da Mariano Bogliacino). “El Zurdo” urugaiano, in particolare, è apparso molto carico e voglioso di tornare in campo (dispensando continuamente consigli ai più giovani compagni), così come anche Nicholas Caglioni si è rivelato uno dei più in forma con almeno 5 difficili parate all’attivo.

Alla partitella è seguito il lavoro di recupero e defaticamento: nuove ripetute ed esercizi di stretching hanno accompagnato i giallorossi fino al termine della seduta (ore 11:00 circa). Hanno continuato a lavorare in differenziato Amodio, D’Ambrosio e Memushaj. Domani appuntamento per Miccoli e soci, alle 9:30, sempre a Squinzano per l’avvicinamento all’anticipo di sabato contro i “cugini” barlettani, gara in programma alle 19:30.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.