Tempo di lettura: 2 minuti

Luigi Della RoccaLECCE (di Carmen Tommasi) – Concentrato, deciso e determinato. Luigi Della Rocca ha un solo pensiero per la testa, la Lupa Roma, e a tutto il resto sembra non pensarci, perché l’unico obiettivo è battere i laziali e iniziare la stagione nel migliore dei modi: ”Se siamo pronti per la partita di domenica? Si, ci arriviamo bene. Abbiamo svolto il ritiro pre-campionato al meglio -spiega l’ex Cremonese, 30 anni il prossimo 2 settembre- e siamo certi che alla prima gara ci arriviamo nel migliore dei modi. Il ripescaggio in B? Pensiamo al campionato di Lega Unica che per ora è l’unica cosa certa”.

LECCE, NUOVA CASA – “Gigi”, brindisino di nascita, con l’accento ormai del Nord, ha preso casa a Lecce dopo il suo arrivo nel Salento dalla lontana Cremona: “La distanza tra Brindisi e Lecce è davvero poca e quando voglio torno a casa dove ci sono i miei nonni, zii e mio papà naturalmente”.

PENSIERO FISSO – Alla possibilità di un “reintegro” in serie cadetta o al possibile slittamento della prima giornata di campionato, il bomber giallorosso sembra non darci peso: “Noi sinceramente stiamo dando importanza solo alla gara di domenica, sapendo che alle 12:30 dovremo scendere in campo contro la Lupa Roma e per quanto riguarda il resto si parla di sfuggita, quello che possiamo fare è prepararci nel migliore dei modi per il match ad Aprilia. Ritornare in B, via ripescaggio, è chiaro che sarebbe una bella cosa per tutti; per noi, per la piazza e per i tifosi, ma al momento l’unica cosa concreta è il campionato in Lega Unica”.

ROSA COMPETITIVA – Un reparto avanzato giallorosso che sulla carta è uno, se non il più forte, del girone C: “Questa squadra è strutturata in maniera buona ed è forte in tutti i reparti. Se ho mai giocato in un attacco così forte? Si, a Bologna con Cruz, Signori, Locatelli e Bellucci che era un attacco di qualità, ma questo del Lecce è tra i più forti in cui ho mai giocato”.

ASSENZE PESANTI – Si arriva alla prima di campionato con una squadra decimata da squalifiche e infortuni: “Eh si, purtroppo, e soprattutto in difesa, mancheranno molti elementi, ma chi giocherà farà bene. Quella di Miccoli l’assenza più pesante? Quella di Fabrizio è sicuramente un’assenza importante e sappiamo tutti quanto vale lui per noi, ma chi gioca in questa rosa è perché se lo merita e farà bene”.

TRIDENTE POSSIBILE? – Moscardelli, Della Rocca e Miccoli insieme in un tridente d’attacco che sarebbe un sogno per i tifosi giallorossi: “A questa domanda deve rispondere il mister, io non ho nessun problema a giocare né con Davide e né con Fabrizio, anzi (sorride, ndr.) Il girone C? Le squadre più accreditate sono Benevento e Salernitana, poi ci sarà sicuramente qualche outsider che proverà a dire la sua”.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.