Tempo di lettura: 2 minuti

SquinzanoSQUINZANO (di M. Cassone) – Pignolo, maniacale, preciso, sicuro, fiero e propositivo; un vero condottiero. Mister Franco Lerda ha diretto con maestria, come sempre, l’allenamento di questa mattina al Comunale di Squinzano. Attento ai singoli movimenti ha “urlato” i suoi consigli ai calciatori che lo hanno ascoltato e messi poi in pratica. Dopo una prima parte di seduta atletica, i giallorossi hanno lavorato col pallone.

Il tecnico di Fossano ha comandato movimenti veloci con cambi repentini di gioco da destra a sinistra e cross finali degli esterni Doumbia e Carrozza, messi al centro per gli attaccanti Moscardelli e Della Rocca che si sono alternati con i baby Persano e Gaetani. Ottima l’intesa tra il barbuto attaccante ex Bologna ed il bomber di Brindisi che, il più delle volte, ha fatto da sponda per il compagno che si è divertito nelle peripezie più ardue tra rovesciate e mezze girate a rete. Anche i giovani Gaetani e Persano sono sembrati in forma smagliante, col primo che ha il piede fatato ed il secondo che ha l’istinto dell’attaccante vero; di fronte hanno tanta strada da percorrere ma, se questi sono i presupposti, l’arrivo sarà promettente.

Lerda
Mister Franco Lerda

Al termine di questo training,  c’è stato il lavoro di stretching per tutti, tranne che per  Lepore e Moscardelli che hanno calciato da diversi metri e angolazioni delle punizioni mentre in porta c’erano i giovani portieri Bruno Petrachi e Gianmarco Chironi e l’ostacolo della barriera a sagoma (“omini”), dando spettacolo sotto gli occhi attenti di Vergallo e Chini.

Diniz, Vinetot, D’Ambrosio, Caglioni, Memushaj e Papini, seppur in maniera differente, continuano a seguire il programma differenziato che li porterà al recupero della migliore forma fisica.

Con i portieri Davide Petrachi (che dovrebbe firmare a breve il contratto) e Gianmarco Chironi, oggi era presente, come detto, anche il giovane Bruno Petrachi. Tutti e tre si sono allenati con Vergallo.

Benassi
Max Benassi

Max Benassi invece si è allenato ancora da solo, silenzioso e lontano da tutti. Nelle prossime settimane dovrebbe perfezionarsi il suo trasferimento in una nuova piazza, che sia la Sampdoria o altra destinazione, speriamo avvenga presto, perché vedere fuori rosa un portiere che, nel bene o nel male, ha fatto cose egregie in porta a Lecce, suscita un po’ di tristezza, ma il calcio è così: un giorno sei un dio e l’altro sei all’inferno…

La squadra si ritroverà a Squinzano domani mattina alle ore 9:30 per una seduta singola di allenamento.

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.