Tempo di lettura: 2 minuti

lLECCE (di Carmen Tommasi e Gabriele De Pandis) – Meno undici giorni all’esordio ufficiale in campionato e in casa-Lecce si lavora a suon di allenamenti  per essere pronti al fischio d’inizio della nuova stagione in Lega Unica contro la Lupa Roma. La squadra è già fatta, oltre il 70 per cento dei giocatori della scorsa stagione sono rimasti alla corte di Franco Lerda e nuovi importanti arrivi (come Della Rocca, Moscardelli e Carrozza) hanno rinforzato ad hoc la rosa giallorossa. Servirebbe, forse, ancora qualche puntello per rendere la formazione ancora più competitiva e con una panchina all’altezza di un gruppo che punta alla promozione in Serie B. In un Girone C, caldissimo, potrebbero fare al caso del Lecce due calciatori argentini, giovani, ma già abituati a calcare terreni di gioco importanti come il Monumental di Buenos Aires, casa del River Plate, squadra proprietaria del cartellino del difensore Leandro Gonzalez Pirez e del centrocampista Franco Gabriele Bitancourt.

CAMPI CALDI Leandro Gonzalez Pirez è un difensore classe 1992 che può vantare tantissime esperienze ad alti livelli, nonostante l’età ancora giovane. Cresciuto nelle giovanili del River Plate, colosso del calcio argentino, ha annoverato partecipazioni importanti sia a livello nazionale che internazionale, con il picco del Mondiale Under 20 del 2011: nella kermesse disputata in Colombia, Pirez si è distinto come uno dei migliori difensori del torneo, guadagnandosi anche le mire della Roma. Il ragazzo di Buenos Aires, nato come terzino sinistro ma adattabile in tutte le posizioni della difesa, è un giocatore dotato di prestanza fisica e tanta corsa, recuperando il pallone con foga ricorrendo, forse troppo spesso, anche al fallo. In fase offensiva, l’esperienza argentina gli ha insegnato anche a farsi valere in area avversaria sia nel gioco aereo sia con le conclusioni dalla media distanza. Reduce dalla prima esperienza europea in prima divisione belga col Genk, ora il River Plate (squadra proprietaria di Pirez) l’ha girato in prestito all’Arsenal Sarandi.

SOGNANDO MASCHERANO – Proviene dal River Plate anche un’interessante idea per la linea mediana del campo. Franco Gabriel Bitancourt, 22enne centrocampista argentino ma di passaporto spagnolo, ha partecipato con la maglia dei Los Millionarios a numerosi tornei giovanili in Europa ed al momento è nella rosa della Division Reserva del River, una sorta di “campionato riserve” argentino. Il ragazzo, cresciuto con il mito di Javier Mascherano, cerca di emulare il mediano del Barcellona (diventato ormai da tempo difensore centrale con la maglia azulgrana) preferendo la zona difensiva del cerchio del centrocampo come propria area di competenza. Con la maglia albiceleste della selezione argentina under 20, Bitancourt si è disimpegnato anche nel ruolo di esterno sinistro, facendo valere l’immensa resistenza nel pressing ed una buona capacità di tiro.

Commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.