Tempo di lettura: 2 minuti

PasculliLECCE (di Massimiliano Cassone) – Pedro Pablo Pasculli non sarà più l’allenatore della formazione “Berretti” dell’U.S. Lecce. Ad annunciarlo a noi de Leccezionale è stato lo stesso ex attaccante giallorosso, ancora idolo dei tifosi salentini.

Mister Pasculli, ci racconta le novità sul suo futuro?

Non sono più l’allenatore del Lecce. Mi è stato comunicato ieri dalla società. Sono molto rammaricato, è inutile dire il contrario. Sono dispiaciuto perché hanno aspettato il 10 luglio per dirmelo… Il mio contratto scadeva il 30 giugno e qualcuno si sarebbe potuto pure premurare di dirmi che non rientravo più nei piani tecnici del settore giovanile giallorosso. Lascio comunque da vincente; vado via dopo aver ottenuto dei risultati importanti con una squadra di ragazzi sotto età arrivati alla soglia della vittoria nazionale. Il calcio purtroppo è anche questo. A volte non c’è riconoscenza, ma fa parte del gioco. Ho le spalle abbastanza larghe per capire e guardare avanti. Saluto con affetto tutti i miei ragazzi, che sono cresciuti insieme a me, regalandomi emozioni uniche e soddisfazioni irripetibili; a loro auguro di raggiungere i più alti traguardi professionali. Saluto i tifosi de ‘Lu Lecce Berretti’ che ci hanno seguito ed incitato come se fossimo la prima squadra. Abbraccio Lecce, che è la mia casa, e guardo avanti”.

Ha almeno altre offerte ? Riprenderà subito ad allenare?

Sì, fortunatamente ho alcune offerte sia per allenare altre squadre Berretti, che per una Primavera e qualcosa di importante è arrivata dall’estero. Valuterò tutto al meglio, con calma e deciderò su cosa fare. Però, ripeto, mi dispiace di cuore non poter proseguire in quel progetto che sentivo fortemente mio”.

Termina così l’avventura di Pedro Pablo Pasculli sulla panchina della “Berretti” giallorossa, termina con un pizzico di malinconia un ciclo vincente e la favola dei “Pasculli-boys“… ma il calcio, così come ha detto l’indimenticato e sempre amatissimo Pedro, è questo; è maledettamente bello, ma volubile.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.