Tempo di lettura: 2 minuti

Savino Tesoro - Franco Lerda post FrosinoneLECCE (di Car. Tom.) – Tutto come prima e con più passione di prima, nonostante la delusione ancora cocente. Si riparte da Franco Lerda con l’obiettivo di consegnare nella mani del tecnico di Fossano una squadra di categoria e di vertice, nella speranza di non dover passare dall’inferno dei play-off per la terza stagione di fila. Altrimenti, il patron Savino Tesoro, in quel periodo, si trasferirebbe in Tibet, afferma lui stesso scherzando, ma col dolore sempre vivo per un finale di stagione amaro e deludente: “Ripartiamo ancora da Lerda, un allenatore vero verso il quale nutro grande stima e che ha dimostrato sul campo di esser bravo. E’ stato attaccato – spiega il patron – per il finale di Frosinone; non voglio giustificarlo, ma posso assicurare che non è stato facile trovarsi in una situazione come quella che ha vissuto lui con migliaia di tifosi avversari sul campo”.

STIMA VIVA – Sul  rapporto con l’ex Toro, il presidente aggiunge: “Il mister ha un carattere difficile, va frenato, ma ci siamo parlati tanto e abbiamo fatto il punto della situazione cercando di capire in che modo sia possibile fare bene nel prossimo campionato, anche nelle gare in trasferta dove lui sarà in tribuna. Chi andrà in panchina a causa della squalifica? Di questo se ne occupa il diesse, ci sta già lavorando. Potrebbe essere Morello, ma sta studiando ancora per prendere il patentino. Pasculli? Non credo, vedremo…”

CAPITOLO MERCATO  – Il desiderio è quello di mantenere ben saldo lo zoccolo duro della scorsa stagione anche per la Lega Unica: “Papini e Salvi faranno parte della rosa per il prossimo campionato. Romeo ha dimostrato di essere un giocatore di sicuro affidamento e su di lui punteremo nel nostro progetto per vincere. Miccoli? Fabrizio sa che questa è casa sua, è una situazione che affronteremo a breve, il ragazzo sta ancora smaltendo la delusione. Le priorità sono altre. In questo momento la società sa quel che vuole fare, cioè una squadra competitiva. Dobbiamo vedere in che girone giocheremo, ma se dovessimo fare quello meridionale dovremmo prendere giocatori  più ‘delinquenti’ (sorride, ndr) e di categoria. Servono più giovani? Ne avevamo tanti anche quest’anno. L’anno prossimo faremo una squadra più tosta e vogliamo confermare il 70%, ma anche l’80%, di giocatori dell’anno scorso. Io sono operativo da oggi; mi sono concesso tre giorni di relax senza pensare a nulla, ma da adesso si riparte ancora più determinati di prima”.

Qui di seguito il video con le dichiarazioni del numero uno giallorosso, nella conferenza stampa di oggi al “Via del Mare“, relative ai programmi per la prossima stagione del Lecce.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.