Tempo di lettura: 2 minuti
Savino e Antonio Tesoro
Savino e Antonio Tesoro

LECCE (di M.Cassone) – Manca soltanto il comunicato stampa ufficiale dell’US Lecce ma ieri Antonio Tesoro,  che è intervenuto telefonicamente a Leccezionale TV, ha confermato quello che avevamo scritto nelle ore precedenti e cioè che Romeo Papini ha rinnovato il contratto (3 anni) ed insieme a lui, ha già messo nero su bianco l’altro mastino del centrocampo, Stefano Salvi. Ore di lavoro duro per il diesse che sta incontrando tutti i reduci di questa stagione culminata con la delusione frusinate, e “quello che più è sorprendete – ha detto Antonio Tesoro – è la volontà di tutti i calciatori di restare a Lecce”.

Ieri in sede è passato anche Doumbia che ha confermato di voler rimanere a Lecce; a questo punto inizia il certosino lavoro dell’entourage salentino per cercare di trovare un accordo con il Parma proprietario del cartellino del franco maliano, non sarà una trattativa semplice ma nulla è impossibile.

Non dovrebbero esserci problemi nemmeno per Marcus Diniz: “Io vorrei continuare a vestire la maglia del Lecce; qui sto bene, mia moglie si trova benissimo ma il mio cartellino è di proprietà del Milan” aveva detto pochi minuti prima sempre nel corso della trasmissione televisiva della nostra testata giornalistica. Poi è stato il diesse nel suo intervento a ribadire l’intenzione di non voler privarsi del suo jolly difensivo: “Marcus oramai sono diversi anni che gioca nelle mie squadre, ed è nostra intenzione tenerlo ancora con noi”.

Oggi, altri calciatori incontreranno Antonio Tesoro che ha l’intenzione di trattenere a Lecce la maggior parte dei protagonisti della stagione appena conclusa, perché come abbiamo sempre ripetuto, quest’anno, nonostante la doccia fredda dell’epilogo ingeneroso, il gruppo c’era.

Su Miccoli il direttore ha chiosato: “Con Fabrizio abbiamo parlato a lungo, abbiamo preso qualche giorno di pausa per capire e valutare meglio, dopo aver smaltito un po’ la delusione decideremo; lui è quello che ha sentito di più la botta”.

Capitolo allenatore: la società di Piazza Mazzini guarda, per ora, nell’unica direzione che porta a Lerda: “Valuteremo al meglio quanto possa incidere la squalifica nel lavoro del tecnico con la squadra prima di decidere se continuare; noi pensiamo che Franco Lerda sia l’allenatore giusto per il Lecce e cercheremo di muoverci in questa direzione”.

Sicuramente prima della decisione finale si attenderà il risultato del ricorso presentato dal legale della società leccese, per capire di quanto e come o se sarà ridotta la squalifica del tecnico di Fossano; vero è, pero, che in tutte queste operazioni di mercato c’è il benestare dell’allenatore perché come sicuramente si saranno detti, lui è il primo a voler ripartire la corsa verso la serie B con il gruppo meraviglioso con cui quest’anno ha effettuato la cavalcata dall’ultimo posto al terzo.

La famiglia Tesoro quindi, non solo ha deciso di rimanere a Lecce ma, è già al lavoro per dare un volto di continuità alla squadra.

 

Commenti

1 commento

  1. Grande antonio tesoro, dobbiamo ripartire con rabbia!! Chi è legato ha questi colori merita la riconferma! Beretta doumbia lopez sarebbero fondamentali più qualche giovane nostro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.