Tempo di lettura: 3 minuti

pallone scucito Lega ProAltro giro, altra corsa. Nella prossima stagione, 2014-2015, partirà la riforma della terza serie nazionale fortemente voluta dal presidente Mario Macalli. La categoria sarà formata da 60 club divisi in tre gironi da 20 squadre ciascuna. Al momento in attesa dei playout di serie B, in programa venerdì prossimo, e della ripescata al posto della Nocerina ecco i tre raggruppamenti così suddivisi:

Girone A: AlbinoLeffe, Alessandria, Bassano, Como, Cremonese, Giana Erminio Gorgonzola, Mantova, Monza, Novara (o Varese), Padova, Pavia, Pordenone, Pro Patria, Pro Piacenza, Real Vicenza, Renate, Sud Tirol, Venezia, Vicenza, squadra X (la ripescata al posto della Nocerina).

Girone B: Ancona, Ascoli, Carrarese, Feralpi Salò, Forlì, Grosseto, Gubbio, Lucchese, Lumezzane, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Reggiana, San Marino, Santarcangelo, Savona, Spal, Tuttocuoio, Viareggio.

Girone C: Barletta, Benevento, Casertana, Catanzaro, Cosenza, Foggia, Ischia, Juve Stabia, L’Aquila, Lecce, Lupa Roma, Matera, Melfi, Messina, Paganese, Reggina, Salernitana, Savoia, Teramo, Vigor Lamezia.

Questo il regolamento:

59 CLUB AMMESSI ALLA LEGA PRO UNICA: per effetto della radiazione della Nocerina le società ammesse alla Prima Divisione Unica della Lega Pro sono al momento 59 anzichè 60.

PROCEDURE DI ISCRIZIONE ALLA LEGA PRO UNICA: la Figc ha emanato la normativa che regolerà le iscrizioni ai campionati professionistici di competenza e quindi anche a quello di terza serie nazionale.

PROCEDURE DI RIPESCAGGIO IN LEGA PRO UNICA: la Lega Pro ha diffuso il regolamento delle procedure di ripescaggio conseguenti a carenze di format ovvero nel caso che non si raggiungesse il numero di 60 club iscritti previsto dalle normative federali.

PROMOZIONI E RETROCESSIONI NELLA NUOVA LEGA PRO UNICA: la Lega di Firenze ha stabilito le normative che definiranno, per la stagione 2014-2015, il funzionamento della terza serie unica. Esse attengono alle retrocessioni dalla Serie B, al meccanismo delle promozioni dirette in Serie B e dei Play Off, al meccanismo delle retrocessioni dirette in Serie D e dei Play Out, alle promozioni dalla Serie D (la LND del presidente Carlo Tavecchio torna ad essere la quarta serie nazionale).

Qui di seguito in breve le basi del relativo regolamento:

a) Retrocessioni dalla Serie B. Retrocedono dalla serie B nella Prima Divisione Unica quattro squadre.

b) Promozioni in Serie B. Saranno promosse in Serie B dalla Prima Divisione Unica della Lega Pro quattro squadre ovvero le vincenti dei tre gironi + la vincente dei Play Off.

c) Meccanismo dei Play Off. Accedono ai Play Off della Prima Divisione Unica di Lega Pro otto squadre ovvero la seconda e la terza classificata di ciascuno dei tre gironi + le due migliori quarte. Una sola promossa in Serie B.

d) Retrocessioni in Serie D. Retrocedono dalla Prima Divisione Unica in Serie D nove squadre ovvero le ultime tre classificate di ciascuno dei gironi + altre sei attraverso il meccanismo dei Play Out (due per ciascun girone).

e) Meccanismo dei Play Out. Accedono ai Play Out della Prima Divisione Unica di Lega Pro dodici squadre (quattro per ciascun girone) ovvero la sedicesima, la diciassettesima, la diciottesima e la diciannovesima di ciascuno dei tre gironi. Sei (due per girone) retrocedono in Serie D.

f) Promozioni dalla Serie D. Saranno promosse dalla Serie D alla Prima Divisione Unica di Lega Pro 9 squadre (le prime classificate di ciascuno dei nove gironi).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.