Tempo di lettura: 1 minuto

ritmi-sonno-veglia-bambiniIl sonno aiuta a ricordare: dormire dopo aver appreso informazioni nuove rafforza le connessioni tra le cellule cerebrali e migliora la memoria. Lo ha confermato uno studio pubblicato sulla rivista “Science” che fornisce importanti prove del fatto che il sonno aiuti a consolidare ricordi appena formati.

La ricerca condotta dal NYU Langone Medical Center mostra per la prima volta che dormire dopo un apprendimento incoraggia la crescita delle “spine dendritiche”. Si tratta di piccole sporgenze delle cellule cerebrali che si connettono ad altre cellule cerebrali e facilitano il passaggio di informazioni attraverso le sinapsi, le giunzioni su cui si incontrano i neuroni.

I risultati, ottenuti sui topi, forniscono importanti dati a sostegno dell’ipotesi che il sonno rafforzi i nuovi ricordi e mostrano come l’apprendimento e il sonno causino cambiamenti fisici nella corteccia motoria, regione del cervello responsabile dei movimenti volontari. In pratica, il sonno aiuta i neuroni a formare connessioni molto specifiche sui rami dendritici, favorendo la formazione della memoria sul lungo periodo.
.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.