Tempo di lettura: 3 minuti

10396584_10202673049319911_1926929472_nLECCE (di Pierpaolo Sergio) – Quarti di finale e semifinali hanno scremato il lotto delle contendenti alla promozione in Serie B attraverso la lotteria dei play-off. Tre gare finora disputate in cui il campo ha decretato che, a giocarsi in finale la seconda poltrona disponibile nel Girone B di Prima Divisione di Lega Pro, siano il Lecce di Franco Lerda ed il Frosinone di Roberto Stellone. Non può essere puro caso se le due formazioni classificatesi rispettivamente al terzo ed al secondo posto al termine della stagione regolare siano ora arrivate all’ennesimo faccia a faccia del torneo.

I valori espressi in campionato per tutta l’annata hanno dimostrato che sia i giallorossi, che i gialloblù, hanno le carte in regola per contendersi un posto tra i Cadetti. Non ce ne vogliano Pisa, Benevento, Pontedera e Salernitana, ma neppure i “guru” della Lega Pro che si sono scervellati per modificare il regolamento degli spareggi-promozione della stagione 2013/’14. Alla resa dei conti, fuori tutti e largo a chi in campionato ha mantenuto un cammino da record e fatto una caterva di punti.

La finalissima dei play-off non poteva che essere Lecce-Frosinone. La più giusta. Troppo il divario tecnico con le altre “reginette” invitate alla serata di gala (leggasi spareggi) sperando di incantare il compagno di balli più in gamba e con tutte le credenziali in regola e fargli, magari, uno sgambetto proprio sul giro di valzer più atteso. Salentini e ciociari hanno ampiamente meritato di giocarsi questa chance ed ora dovranno mostrare la loro “nobiltà”.

10388358_10202672700551192_1466019170_nIl Lecce, a dispetto di quanto accaduto fino alla sfida col Benevento, non avrà per la prima volta in questi spareggi la possibilità di giocare la gara di ritorno tra le mura amiche. Domenica prossima, 1° giugno, alle ore 21:00, il “Via del Mare” sarà il palcoscenico sul quale andrà in scena il primo atto dei play-off. Sabato sera, 7 giugno, alle ore 18:00, sarà poi lo stadio “Matusa” ad ospitare l’epilogo di una stagione lunga, esaltante, combattuta, come pure ricca di polemiche e di colpi di scena.

Nessun outsider che aveva finito la regular season in classifica tra il quarto ed il nono posto ha visto uscire il numero su cui aveva puntato in questa rocambolesca roulette chiamata spareggi, sperando magari di far saltare il banco. Solo la squadra leccese e quella frusinate si sono suddivise l’intera posta in palio ed ora, sul più bello, si dovrà capire chi porterà a casa l’intero montepremi. Una settimana di passione. L’ennesima da ché sono iniziati gli spareggi che valgono la serie B.

Curva Nord col Benevento play-offIl Salento è pronto. Le prove generali di tenuta delle coronarie sono state fatte sia contro il Pontedera, che col Benevento. Guardando a ciò che le due regine hanno dimostrato in campo, si può tranquillamente affermare che il Lecce si sia giocato un bel bonus superando ai rigori i toscani, mentre il Frosinone ha dato fondo alle scorte di buona sorte vincendo col Pisa in pieno recupero, cosa che ha spesso e volentieri fatto durante il campionato.

Da domenica tutto però si azzererà per l’ennesima volta, tranne le ammonizioni ed in casa-Lecce sono tanti, forse troppi, i diffidati che rischiano un cartellino giallo che gli farebbe saltare la finale di ritorno. Un motivo in più per mantenere i nervi ben saldi e giocarsi le proprie carte in queste ultime due “mani”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.