Tempo di lettura: 1 minuto

scenario_costa_di_valonaGALLIPOLI – La prima edizione di “Vele per la cultura”, regata velico-culturale da Gallipoli a Valona svoltasi dal 22 al 24 maggio scorsi ed alla quale hanno preso parte 14 imbarcazioni a vela, seppur caratterizzata da una totale assenza di vento, all’arrivo ha regalato in compenso grandi visioni verso l’altra Europa.

Infatti, per i circa sessanta partecipanti, tra cui cinque scrittori scelti per raccontare questa prima traversata dall’Italia all’Albania (evento organizzato dall’associazione per i Servizi al No Profit e della Uisp Provinciale di Lecce), al termine delle 90 miglia marine, l’approdo di Valona ha riservato un film a tratti in bianco e nero, ma anche di splendidi colori.

La città, sede universitaria, è così apparsa agli occhi di Vincenzo Liaci, ideatore della manifestazione, Roberto Cenci, collaboratore tecnico, ed alla flotta salentina al seguito; al suo interno si è rivelata una città spiazzante, ancora in fase di rinascita, meravigliosa, invece, nella sua cornice paesaggistica composta da un tutt’uno di spiagge, mare e monti.

valona_incontro_istituzionaleValona, quindi, è sorprendente ed al tempo stesso pronta per esser raccontata da Paolo La Peruta, Giovanna Politi, Roberta Zecca, Marco Rizzo e Silvia Sacco Stevanella, primi narratori di “Vele per la cultura”. Giovani scrittori che andranno a rielaborare i loro appunti di viaggio per poi successivamente, saranno racchiusi in un libro – pubblicazione prevista in lingua italiana e albanese – in ricordo della primo ideale ponte tra la “Città Bella” e Vlora sull’asse Sport, Turismo e Cultura.

Dal lato sportivo, l’assegnazione del primo trofeo “Vele per la cultura”, il tutto è stato rimandato ad un’apposita regata che avrà luogo nelle acque del mare di Gallipoli. Nell’attesa gli equipaggi sono stati “in gara” nel corso di un sorteggio che ha regalato ad alcuni di essi pacchetti weekend nelle strutture del Gruppo Cairoli Hotel e le Terme di Santa Cesarea.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.