Tempo di lettura: 1 minuto

Cartellino-rossoLECCE – Lavoro supplementare anche per il Giudice Sportivo di Lega Pro che ha emanato i propri provvedimenti dopo le prime gare dei play-off 2013/2014. In base al regolamento degli spareggi-promozione, già alla seconda ammonizione scatta la squalifica. Pertanto, in casa del Lecce, dopo i cartellini gialli rimediati contro il Pontedera nel quarto di finale, sono entrati in diffida i calciatori Marcus Diniz, Nicolas Amodio, Nicholas Caglioni, Walter Lopez, Gianmarco Zigoni e Gilberto ‘el TumaMartinez.

Anche il Benevento, prossimo avversario di Miccoli e compagni vede alcuni suoi elementi con la Spada di Damocle a pendergli sulla testa. Si tratta di Guido Davi, Guido Di Deo, il bomber Felice Evacuo e l’ex leccese Fabrizio Melara, tra l’altro andato in gol nella vittoriosa sfida al “Ceravolo” contro il Catanzaro e vinta dai sanniti per 2-1.

Infine, non poteva mancare la consueta ammenda per il club di Piazza Mazzini: la multa da pagare ammonta a 1.500 perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni e facevano esplodere due petardi, senza conseguenze. Stesse motivazioni, ma ammenda di 750 €, per la società beneventana a causa di un solo petardo introdotto e fatto esplodere, senza ulteriori conseguenze, all’interno dello stadio di Catanzaro.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.