Tempo di lettura: 3 minuti

Pisa-Lecce, leccezionale.itLECCE (di Carmen Tommasi) – Vincere, solo vincere. Pisa-Lecce è la partita delle partite per entrambe le formazioni. Gara in cui la posta in palio è alta e in cui l’unico obiettivo utile per le due squadre sono solo i tre punti. I nerazzurri di Leonardo Menichini lottano per la qualificazione ai playoff e occupano il settimo posto in classifica, in condominio con il Pontedera, a quota 46 punti, ma sono svantaggiati negli scontri diretti con la formazione di Indiani. La squadra di Lerda chiude il suo campionato a Pisa e nel prossimo e ultimo turno osserverà la giornata di riposo. Miccoli e soci non hanno alternative: devono vincere per restare in corsa per la promozione diretta, obiettivo comunque legato a un eventuale intreccio di risultati favorevoli, tra Salernitana-Perugia, Frosinone-L’Aquila e nello scontro diretto Perugia-Frosinone, in programma domenica prossima nel “bollente” Curi.

Nel Pisa non ci saranno gli squalificati: Mannini e Mingazzini, mentre rientrano Goldaniga e Giovinco dopo i rispettivi turni di stop.  Per sostituire Mannini è pronto Giovinco e per Mingazzini sono pronti Cia, Parfait, Favasuli e Sampietro in lotta per tre posti. Problemi in difesa dove non ci sarà Pellegrini: la soluzione è provare una difesa a tre, ma difficilmente adattabile in questo momento clou della stagione. L’alternativa potrebbe essere quella di adattare in quel ruolo Edoardo Goldaniga con Kosnic e Rozzio in mezzo, ma non sono escluse ulteriori novità.

Nel Lecce al centro della difesa non c’è lo squalificato Giuseppe Abruzzese, ma rientra “El Tuma” Gilberto Martinez dopo il turno di stop scontato con il Frosinone. Sono rimasti a casa gli infortunati Lopez, Sacilotto, D’Ambrosio e Perucchini. In difesa l’ex Toro adatta il brasiliano Diniz nel ruolo di terzino sinistro, con a destra Sales e Vinetot-Martinez saranno la coppia di centrali. A centrocampo Tommaso Bellazzini potrebbe ritornare in campo o dall’inizio o a gara in corso, contro la squadra della sua città, a distanza di più di sei mesi dall’infortunio in quel di Pagani. In avanti l’unico dubbio è chi tra Beretta e Zigoni dovrà fare compagnia a Miccoli.

Allo stadio “Arena Garibaldi” i prezzi saranno dimezzati e si prevede il pubblico delle grandi occasioni, con i padroni di casa che giocheranno con una maglia bianca per celebrare i loro 105 anni di vita e le divise saranno poi messe all’asta per beneficenza. All’andata, il 15 dicembre scorso, i giallorossi hanno battuto 2-0 i toscani al “Via del Mare”, con reti nel primo tempo di Diniz e Bogliacino, con il Pisa ”inviperito” per aver chiuso il match in otto per le espulsioni di Rozzio, Pellegrini e Cia . Fischio d’inizio ore 15:00, arbitra Vincenzo Ripa si Nocera Inferiore.

Le probabili formazioni:

PISA (4-3-3) Provedel; Goldaniga, Rozzio, Kosnic, Sabato; Sampietro, Parfait, Favasuli; Arma, Giovinco, Napoli. A disposizione: Pugliesi, Simoncini, Brillanti, Martella, Cia, Bollino, Forte. Allenatore: Leonardo Menichini.

LECCE (4-4-2) Caglioni; Sales, Vinetot, Martinez, Diniz; Bellazzini, Amodio, Papini, Doumbia; Miccoli, Beretta. A disposizione: Petrachi, Rullo, Bogliacino, Salvi, Barraco, Zigoni, Ferreira Pinto. Allenatore: Franco Lerda.

ARBITRO Ripa di Nocera Inferiore.

STADIO Arena Garibaldi di Pisa, diretta RaiSport ore 15:00.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.