Tempo di lettura: 3 minuti

Canonizzazione_papi_francobolliROMA (di Pierpaolo Sergio) – Domenica 27 aprile 2014: una data che entra di diritto nella storia della Chiesa Cattolica. E’ il giorno atteso da tanto tempo, il giorno invocato da milioni di fedeli, devoti di Angelo Roncalli e Karol Wojtyla, ossia Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II.

Un’atmosfera mistica e di gioia interiore ha portato pellegrini di tutte le nazioni del mondo a recarsi nella “culla” del Cristianesimo ed a sfidare l’inclemenza delle condizioni meteo pur di presenziare a quello che si può tranquillamente definire come un eccezionale appuntamento con la Storia.

Stamattina, Jorge Mario Bergoglio, ossia Papa Francesco, alla presenza del Papa Emerito Joseph Ratzinger, Papa Benedetto XVI, ha canonizzato i due nuovi santi in una cerimonia senza precedenti in Piazza San Pietro. I due arazzi dei miracolosi pontefici erano esposti sulla Loggia delle Benedizioni. Un vero e proprio evento. Basti pensare che è la prima volta in assoluto che la Chiesa di Roma procede alla simultanea canonizzazione di due Papi che salgono così agli onori degli altari. Una celebrazione in pompa magna, che ha richiamato la folla delle occasioni speciali nella Città Eterna.

Piazza San PietroLe stime parlano di un milione di credenti che si sono ritrovati nel cuore di Città del Vaticano per assistere in prima persona alla Messa di canonizzazione di Papa Roncalli e Papa Wojtyla. Una massa imponente di pellegrini che ha richiesto un inevitabile piano di sicurezza straordinario per garantire il tranquillo svolgimento del cerimoniale.

I fedeli, per rendere degno omaggio alle due venerate figure, hanno scelto di trascorrere l’intera notte all’addiaccio pur di poter poi essere “in prima fila” all’interno della piazza e lungo Via della Conciliazione ad assistere alla solenne concelebrazione. All’evento straordinario non potevano mancare neppure numerosi capi di Stato, altissime autorità politiche e religiose oltre a migliaia tra cardinali, vescovi e sacerdoti.

Giovanni-XXIIIAngelo Roncalli, quarto di tredici fratelli, originario di Sotto il Monte, in provincia di Bergamo e Karol Wojtyla, nato a Wadowice, in Polonia, sono due figure che, attraverso i rispettivi pontificati hanno lasciato una traccia indelebile non solo nella storia della Chiesa, ma nella Storia del XX secolo.

Giovanni XXIII, conosciuto con l’appellativo de il “Papa buono“, succedette nel 1958 a Pio XII. Fu un’elezione a sorpresa per colui che era il Patriarca di Venezia e che, nonostante fosse stato eletto pontefice all’età di 77 anni, è stato poi considerato un Papa di rottura con il passato per aver convocato nel 1962 il Concilio Vaticano II. Il suo pontificato, durato 5 anni, è stato caratterizzato, tra l’altro, dall’emanazione dell’enciclicaPacem in terris” nel periodo della “Guerra fredda” in cui si rischiava lo scontro nucleare tra USA e URSS. La sua è una canonizzazione “pro gratia” che è avvenuta con una procedura straordinaria, ossia senza l’accertamento di un secondo miracolo dopo quello necessario per la beatificazione, che avvenne proprio da parte di Papa Wojtyla nel 2000.

Vaticano - Beatificazione Giovanni Paolo IIGiovanni Paolo II, definito “il Papa viaggiatore” per aver visitato tutti e 5 i Continenti (104 le visite pastorali compiute in tutto il mondo), è stato definito e si ricorda, soprattutto, come “il Papa politico” per aver avversato le aberrazioni del Comunismo ed aver contribuito attivamente al tramonto del Socialismo reale. Il suo lunghissimo papato, durato ben 27 anni, il terzo pontificato più lungo della storia, è caratterizzato per l’esser stato il primo pontefice non italiano dopo 455 anni di successori di Pietro scelti tra i cardinali del nostro Paese. Scelse il suo nome da pontefice in ricordo del suo predecessore, Giovanni Paolo, ossia Papa Albino Luciani. Il 13 maggio 1981 scampò miracolosamente ad un attentato portatogli dal sicario turco Alì Agca che lo sparò da distanza ravvicinata con una pistola, ma il proiettile che lo raggiunse all’addome non lese organi vitali. La beatificazione di Papa Wojtyla avvenne il 1° maggio 2011 da parte di Papa Benedetto XVI. Nella storia della Chiesa, non accadeva da circa un millennio che un Papa proclamasse beato il proprio immediato predecessore.

La Chiesa celebrerà le ricorrenze di San Giovanni XXIII il 3 Giugno, mentre quella di San Giovanni Paolo II è fissata nella data del 22 Ottobre.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.