Tempo di lettura: 2 minuti

barche a velaLECCE – Il progetto “Il mare che unisce” intende utilizzare le pratiche sportive legate al mare per costruire un ponte tra le due sponde dell’Adriatico. La manifestazione di quest’anno, che ha nei temi dello sport, della cultura e del turismo la sua direttrice, è denominata “Vele per la Cultura” e prevede l’organizzazione di due regate veliche: Gallipoli-Valona e Bari-Valona.

Italia e Albania: due nazioni vicine ma ancora in fase di reciproca conoscenza dopo il primo, grande abbraccio solidale di inizio anni Novanta. Per questo motivo, l’associazione per i Servizi al No Profit e la UISP Provinciale di Lecce stanno organizzando per la metà del prossimo mese di maggio la prima edizione di “Vele per la Cultura”.

Venerdì 16 maggio spiegamento delle vele dal porto di Gallipoli e rotta, start ore 12:00, direzione di Valona (Punta Linguetta): in totale 85 miglia da attraversare entro le ore 14:00 di sabato 17 maggio, per poi lasciare spazio al cerimoniale di premiazione della prima edizione di “Vele nella Cultura” in programma a Valona domenica 18 maggio. Questo l’aspetto sportivo, del cui regolamento gli aspiranti velisti  possono sin d’ora prendere visione sul sito “Il Mare che Unisce” (11 maggio termine ultimo per iscriversi).

barche a velaNel mezzo della gara, divisa in tre ranking, ogni equipaggio ospiterà un giovane scrittore (in questa prima edizione saranno cinque italiani e cinque albanesi selezionati dall’organizzazione), a cui sarà affidato il compito di farne la descrizione o in prosa o in versi.

Tali testi, di narrativa o poesia appunto, al termine del viaggio velico-culturale saranno raccolti in un libro, che successivamente sarà pubblicato in lingua italiana ed albanese ed al quale sarà allegato un video a ricordo di “Vele per la Cultura 2014”.

Un progetto giovane ed ambizioso che tra i suoi promotori vede anche le Associazioni Circolo Nautico di Gallipoli e Sud Est Diving di Otranto. Hanno inoltre già dato il patrocinio alla manifestazione la Regione Puglia con l’Assessorato al Mediterraneo, il Consolato Generale d’Italia a Valona, la Città di Gallipoli, la Provincia di Lecce – Assessorato alle politiche Giovanili, la Fondazione Città del Libro di Campi Salentina, l’Istituto di Culture Mediterranee e la Città di Bari con l’assessorato al Marketing Territoriale, che ospiterà la seconda traversata del programma prevista per metà luglio.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.