Tempo di lettura: 2 minuti

Semenzato, leccezionale.it(di Carmen Tommasi) – C’è chi lotta con ardore per lasciare il campionato di Prima Divisione come il Lecce e c’è chi è appena sbarcato, e con cinque giornate d’anticipo, in quella che sarà nella prossima stagione la “Divisione Unica”. Daniel Semenzato, ex terzino destro giallorosso, con il suo Bassano è fresco di promozione e ancora emozionato per il traguardo appena messo in cassaforte, anche grazie ai suoi ben sei gol messi a segno, che per un difensore possono considerarsi un vero record: “È andato tutto meglio del previsto quest’anno e siamo tutti molto soddisfatti. Il Lecce in B? Me lo auguro, anche se la promozione diretta la vedo dura in questa fase cruciale della stagione”.

Se fosse un album fotografico quale sarebbe l’immagine più bella di questa sua stagione al Bassano?

“Forse (ci riflette un po’, ndr) il momento che ricordo con maggiore piacere è quello personale del mio gol fatto al Cuneo, ma se dovessi scegliere l’immagine più bella direi sicuramente quella di vedere la classifica con la promozione arrivata con cinque giornate d’anticipo a dieci punti dalla seconda”.

Si aspettava tutto questo in estate?

“Assolutamente no, anche perché io mi sono unito ai miei compagni il 30 agosto ed in ritiro non ero presente. Non me lo aspettavo; sapevo che c’era una buona squadra, ma anche che il campionato sarebbe stato molto duro e che ci sarebbe stato da soffrire. Quindi onore a questa squadra che è stata molto brava”.

Se dovesse individuare un vostro punto di forza quale sceglierebbe?

“Quello di non aver mai mollato, di averci creduto sempre fino alla fine e di essere riusciti a volte a raddrizzare delle situazioni a quasi fine match. Questo è sinonimo di grande gruppo”.

Ventidue presenze stagionali e sei gol siglati: qual è stato quello più importante e quello più bello?

“Sempre lo stesso (sorride, ndr), quello contro il Cuneo arrivato al 40′ della ripresa. Gara vinta 1-0. Sicuramente il più importante, ma anche bello perché è arrivato da uno schema su calcio d’angolo in cui ho fatto una bella girata di destro al volo ”.

Cosa si aspetta dal punto di vista personale per la prossima stagione?

“Adesso vediamo: di rimanere qui a Bassano, ma sono anche pronto ad eventuali proposte nel caso in cui dovessero arrivare”.

Il Lecce è a -6 dal Frosinone primo in classifica e a -1 dal Perugia: potrà ancora essere promozione diretta?

“La squadra di mister Lerda può ancora sperare, ma è dura perché Frosinone e Perugia viaggiano forte ma, se dovesse succedere, sarei naturalmente più che felice per Miccoli e soci”.

Qual è il sogno nel cassetto di Daniel?

“Scontato: quello di ritornare in serie B o almeno di poter assaggiare i campi di serie A”.

Un saluto e un augurio al Salento e ai tifosi del Lecce…

“Un saluto a tutti i tifosi giallorossi ed un in bocca al lupo per un prossimo ritorno nel calcio che conta. Lecce è una piazza che merita altri scenari”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.