Tempo di lettura: 2 minuti

grosseto-pisa 3-1GROSSETO (di Pierpaolo Sergio) – Maremma amara per il Pisa. Battuta d’arresto per i rampanti nerazzurri nell’anticipo del venerdì sera della 29^ giornata del campionato di Prima Divisione di Lega Pro, girone B. La squadra di mister Ciccio Cozza è stata infatti battuta per 3-1 dal Grosseto di mister Leonardo Acori che ha messo sotto gli avversari nel derby toscano giocato in diretta tv sulle frequenze di Rai Sport.

I maremmani si sono imposti senza lasciar spazio ad alcuna recriminazione ai più quotati avversari, che si presentavano allo stadio “Zecchini” con una formazione priva dell’infortunati Crescenzi (per lui stagione conclusa) e Martella, degli squalificati Favasuli e del bomber Arma, con l’ex leccese Parfait e Mingazzini mandati in panchina perché in non perfette condizioni fisiche.

L’inizio del match ha visto i padroni di casa andare subito in gol al 2′ grazie ad un colpo di tacco di Burzigotti, mentre il raddoppio è opera di Ferretti al 32′ sfruttando una dormita generale della retroguardia pisana sugli sviluppi di una rimessa laterale. L’aggressività è l’arma in più del Grosseto che impedisce agli ospiti di rendersi particolarmente pericolosi per tutta la gara.

grosseto-pisaNella ripresa, gli uomini di Acori (espulso al 68′ per aver superato l’area tecnica) allungano portando a 3 il bottino dei gol nel derby con la rete messa a segno da Marotta al 70′ che si procura prima e realizza poi un calcio di rigore concesso dall’arbitro Albertini di Ascoli. Il Pisa trova la consolazione del “punto della bandiera” in pieno recupero con Cia che, solo al 93′, riesce a superare il portiere Lanini con una bella punizione calciata dal limite dell’area di rigore proprio all’incrocio dei pali.

In classifica il Pisa resta fermo a quota 43 punti, mentre il Grosseto agguanta momentaneamente il Pontedera al nono posto con 37 punti e porta il presidente Piero Camilli a dichiarare a fine match che il suo club punta ad entrare di corsa nei play-off.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.