Tempo di lettura: 2 minuti

Lerda con Antonio TesoroLECCE (di Pierpaolo Sergio) – La stagione entra nella sua fase cruciale e tutte le squadre impegnate nella rincorsa all’obiettivo della promozione diretta in serie B o nel miglior piazzamento possibile nella griglia dei play-off non possono più permettersi il lusso di fare passi falsi. Su questa lunghezza d’onda sono anche i pensieri del diesse del Lecce, Antonio Tesoro, che ieri sera è intervenuto telefonicamente durante la trasmissione “Terzo Tempo Sera” condotta da Silvia Famularo per fare il punto della situazione in casa giallorossa.

Il direttore ha così analizzato il quadro degli infortunati affermando che: “In settimana si farà il possibile per recuperare gli acciaccati. Doumbia è sicuramente disponibile per la trasferta di Prato, mentre per Zigoni è più probabile che si attenda la prossima gara col Grosseto. Stesso discorso vale per Bellazzini, che è un caso a parte, e vedremo se potrà essere convocato“.

Si è quindi passati a fare il punto sulle condizioni generali della formazione di mister Lerda, reduce dal rotondo successo sul Pontedera: “Ho visto di nuovo bene la squadra, ha dimostrato di saper reagire dopo la sconfitta di Viareggio, ma non avevo dubbi al riguardo. Abbiamo a che fare con persone perbene quest’anno. E’ stata una squadra vogliosa che mi lascia fiducioso. Più che il valore tecnico, è il gruppo la vera forza di questo Lecce“.

Sales, leccezionale.itParlando poi delle reali chance che ha il Lecce di andare in B dalla porta principale, Antonio Tesoro si è espresso, senza far troppi giri di parole o voli pindarici, così: “Da tifoso, finché non ci sarà la matematica a dire il contrario io ci spero. razionalmente, però, affermo che abbiamo poco più dell’1% di possibilità. Occorre impegnarsi ed arrivare al meglio ai play-off. Non ci dobbiamo comunque pensare, ma fare il nostro dovere. Chi preferirei incontrare tra Frosinone e Perugia? Dico che chi, tra queste due, non vincerà il campionato, non andrà in B. Nei play-off i valori si azzerano e squadre come il Benevento o la Salernitana diventano pericolosissime: sarà un campionato nel campionato“.

Chiusura con uno scambio di simpatiche battute con Simone Sales, il difensore originario di Sanarica, ospite negli studi di TeleNorba che aveva espresso parole lusinghiere per il diesse giallorosso: “Ricevere simili attestati è motivo di vera soddisfazione. Sono simili cose che ti danno la forza di andare avanti giorno dopo giorno. Io cerco sempre di essere coerente nei confronti dei calciatori. Quest’anno, lo ribadisco, sembra di stare in famiglia grazie al gruppo che abbiamo allestito e così si lavora senz’altro meglio“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.