Tempo di lettura: 2 minuti

Rullo, leccezionale,itSQUINZANO (di Carmen Tommasi) – Erminio Rullo ha quella visibile luce negli occhi di chi non vede l’ora di riassaporare l’odore e l’adrenalina di quel “magico” rettangolo verde che tanto gli è mancato in questi lunghi mesi. L’ex Napoli, complice la squalifica di Walter Lopez, è pronto per ritornare in campo domenica contro il Pontedera, con quella immensa voglia di dire la sua: “Sono pronto e aspettavo questa chiamata, non giocavo dalla gara di Frosinone (8 dicembre, ndr), ma in questi mesi ho lavorato sempre bene. Sono pronto. Brutta sconfitta a Viareggio? Dopo la lunga cavalcata – spiega il terzino sinistro napoletano, classe ’84 – che abbiamo fatto, un po’ di stanchezza ci può anche stare, ma sono sicuro che domenica ci sarà una bella prestazione da parte nostra”.

TREPIDA ATTESA – Domenica contro il Pontedera, il 30enne difensore giallorosso è pronto ad essere schierato dal primo minuto sull’out sinistro: “Sono stato un po’ fuori in questi mesi, ma sono tranquillo perché mi sono allenato sempre bene. Cosa ha significato per me stare in panchina e non dare ‘fastidio’? Ho fatto solo il mio dovere, perchè per raggiungere un obiettivo non bastano undici giocatori che scendono in campo, ma c’è bisogno di tutto il gruppo. Tutti i componenti della rosa, chi gioca, chi va in panchina e chi in tribuna, sono fondamentali. Se dovessi essere chiamato in causa domenica con il Pontedera, perché poi nel calcio non si sa mai, sono pronto a dare il mio contributo”.

VOGLIA DI LECCE – Ritornato nel Lecce in estate a distanza di sei anni, il Salento e i colori giallorossi sono rimasti sempre nel cuore di “Ermi”, come lo chiamano mister Lerda e i compagni di squadra: “Dopo i tanti anni bellissimi trascorsi in maglia giallorossa, e dopo aver visto dove è scivolata questa squadra, ho tanta voglia di fare qualcosa di importante. Arrivati a questo punto abbiamo un campionato da giocarci e sarebbe da stupidi abbattersi per una sconfitta, sappiamo che è stato solo un episodio quello di Viareggio e abbiamo voglia di rifarci”.

NIENTE PAURA – Massimo rispetto per gli avversari, ma domenica al “Via del Mare” deve essere il Lecce a fare la partita: “Noi dobbiamo guardare solo a noi stessi, tanto rispetto per gli avversari, ma se facciamo quello che sappiamo fare non dobbiamo avere paura di nessuno. Nel girone d’andata il Pontedera per un bel po’ è stato primo, è una neo-promossa sicuramente con delle ottime qualità e davanti sono molto bravi, ma ripeto dobbiamo fare la partita e guardare in casa nostra”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.