Tempo di lettura: 8 minuti

facebook  e twitterLECCE (di Italo Aromolo) – Ormai pane quotidiano di giornali nazionali e riviste di gossip, il fenomeno dei social network sta lentamente rivoluzionando il mondo del calcio: se da un lato Facebook e Twitter rappresentano un’opportunità in più per calciatori e società di essere a diretto contatto con i propri sostenitori, dall’altro i due popolarissimi social diventano spesso e volentieri focolai di violente polemiche o divertenti battute di spirito, in grado di scatenare vere e proprie baraonde mediatiche con protagonisti assoluti calciatori, dirigenti e figure istituzionali del mondo pallonaro.

L’attaccante dell’Inter Mauro Icardi domenica va al parco con la compagna, Wanda Nara. Già, perché l’ex marito Maxi Lopez la tradiva con la governante. L’altra notte, il sex symbol Daniel Osvaldo è andato in discoteca (guai se lo viene a sapere la sua società…), mentre Javier Zanetti ha preferito una serata tranquilla a casa di fronte a un succulento piatto di sushi, portatogli a domicilio. Intanto, Mario Balotelli ha di meglio da fare: giocare a ping-pong con una spalla infortunata. Il tutto, mentre l’ormai ex calciatore del Lecce, Mino Chiricò si rilassa con una nuotata in compagnia e gli attaccanti della Fiorentina Gomez e Rossi si sfidano alla Play Station su Fifa 14. Vince Gomez, ma la colpa, per Rossi, è dell’arbitro…

Non stiamo leggendo “Novella 2000” né siamo diventati i migliori agenti di spionaggio in circolazione: è semplicemente il pettegolo mondo dei social network, dove i calciatori di ogni età pubblicano quotidianamente notizie, foto e commenti su quello che accade nella loro vita privata o lavorativa. Abbiamo stilato una simpatica classifica dei dieci tweet e/o post più polemici e divertenti degli ultimi tempi.

LA TOP TEN DELLE POLEMICHE:

ferro10° posto: Stefano Ferrario, ex difensore del Lecce, attuale Lanciano: “Tanto giorno in più, giorno in meno!!!! Li *** vostra mi avete fatto perdere 4 anni!!!!!!”. Polemico tweet del difensore di Rho nel luglio dello scorso anno, quando un oneroso contratto lo vincolava al Lecce contro la volontà di società, tifosi e dello stesso calciatore. Gli riserviamo l’ultimo posto in classifica perché, a detta dello stesso, la frase era riferita a vicende private e non calcistiche. I più maliziosi, comunque, stentano a crederci…

9° posto: Marco Materazzi, ex difensore dell’Inter: “Stessa tattica… stessi modi… stessa paraculaggine… Iniziano a conoscerti. Meglio tardi che mai…” L’eroe dei Mondiali 2006 attacca così Rafa Benitez, attuale coach del Napoli e suo ex allenatore all’Inter (con cui ebbe un rapporto a dir poco conflittuale), dopo che il suo Napoli viene umiliato a Bergamo contro l’Atalanta, uscendo sconfitto per 3-0 ( nella stagione in corso).

Radja Nainggolan8° posto: Radja Nainggolan, ex centrocampista del Cagliari e attuale Roma: “Arrivi a Cagliari e fanno i fenomeni 20 cogl**ncelli del Milan xke hanno vinto a Cagliari, in 20 fanno i fenomeni e noi in 3. Hanno le palle grosse come quelle delle formiche”. Clamoroso attacco (ma più che giustificato) del centrocampista indonesiano nei confronti dei tifosi del Milan, i quali, al rientro dalla vittoriosa trasferta sarda, lo incontrano all’aeroporto di Cagliari (dove Radja era tornato per completare il trasloco) insieme alla moglie e alla figlia. In gruppo di venti, i milanisti insultano pesantemente Nainggolan e famiglia, minacciandolo di morte e sfiorando la violenza fisica, scongiurata solo dal repentino intervento della Polizia.

7° posto: Riccardo Meggiorini, attaccante del Torino: “La forza della Juve spesso è il cosiddetto dodicesimo uomo in campo… appunto, in campo, xkè mica sono i tifosi della Juve”. Pungente ironia degna del popolare comico e satirico italiano Maurizio Crozza, quella di Meggiorini, tanto che dopo pochi minuti il suo tweet è stato cancellato. L’ex Bari si riferisce alle presunte e reiterate decisioni arbitrali che spesso avvantaggiano la Juventus; nel caso specifico, il destinatario è l’arbitro di Torino-Juventus (0-1, 29 settembre 2013), Nicola Rizzoli, reo di aver convalidato il gol dello juventino Tevez (in fuorigioco), di non aver concesso un sacrosanto rigore ai granata (fallo su El Khaddouri) e di aver graziato dal secondo cartellino giallo (per ben due volte) il centrocampista bianconero Vidal.

wanda-nara-56° posto: Wanda Nara, ex moglie dell’attaccante della Sampdoria Maxi Lopez “E finisce qui amore mio”. Probabilmente un giorno arriveremo a fare le dichiarazioni di guerra via twitter, oggi ad ogni modo ci accontentiamo che la fine di un matrimonio lungo 6 anni, come quello di Wanda Nara e Maxi Lopez, sia decretata con un tweet di quattro parole.

5° posto: Mario Balotelli, attaccante del Milan originario di Brescia: “Veronesi… vi presento un bresciano…” Il tweet provocatorio di Mario Balotelli, pubblicato alla vigilia di Verona-Milan, ha scatenato l’ira dei tifosi veronesi (in rivalità con quelli bresciani), che durante il corso della gara lo hanno continuamente beccato applaudendolo ironicamente e riversandogli cori tutt’altro che riferibili.

4° posto: Leandro Paredes, centrocampista del Chievo: “Sono un calciatore argentino della Sampdoria”. Nel pieno del mercato di gennaio, il calciatore argentino ufficializza con questa frase il suo imminente trasferimento dalla Roma alla Sampdoria. Neanche a scriverlo, l’affare salta e Paredes finisce in prestito al Chievo Verona.Antonio Cassano

3° posto: Carolina Marcialis, moglie dell’attaccante del Parma Antonio Cassano: “In cu** a tutti!!” Si merita il podio il francesismo della moglie del campione di Bari Vecchia, che esulta così per il gol del marito contro il Chievo (dopo due panchine consecutive).

2° posto: Andrea Agnelli, presidente della Juventus: “La capitale indonesiana ribattezzata oggi 15 ottobre… non più Jakarta ma Jakartone“. Il presidente bianconero coglie al balzo il passaggio di proprietà dell’Inter nelle mani dell’indonesiano Tohir per fare una battuta (poi degenerata in polemica) sugli scudetti del 2005 e 2006, assegnati a tavolino ai nerazzurri e ribattezzati dai tifosi juventini come scudetti “di cartone”.

1° posto: Cosimo Chiricò, ex attaccante del Lecce e attuale Latina: “Sono stato tutto l’anno a buttare sangue, purtroppo è andata come è andata… se permettete un po’ di ferie anche a noi”. L’Oscar delle polemiche spetta a questo post, che ha scatenato il putiferio tra i tifosi salentini. Pubblicata insieme ad una foto in cui il talento brindisino era a bordo piscina con alcuni amici, la frase incriminata è stata postata nel giorno in cui Chiricò sarebbe dovuto essere presente all’ultimo allenamento della stagione in casa Lecce, dopo che la formazione giallorossa aveva appena perso la finalissima play-off contro il Carpi.

LA TOP TEN DELLE RISATE:

Nonostante molti dei seguenti post/tweet si siano rivelati un “fake” (in gergo tecnico, la falsificazione di identità da parte di un utente che scrive in nome di un altro), il loro umorismo ha spesso divertito l’intero mondo del calcio, inclusi i diretti interessati.

Joseph Minala10° posto: La Gazzetta dello Sport: Caso Minala, parla la madre ottantaduenne:”Tutte bugie, state rovinando la vita di mio figlio”(fake). Il protagonista è Joseph Marie Minala, camerunense della Lazio, agli atti 17enne, che alcune foto hanno messo al centro di una polemica relativamente alla sua vera età, secondo alcuni molto maggiore di quella dichiarata.

9° posto: Ivan Zazzaroni, giornalista: “ Ultrà nerazzurri minacciano di lanciare per protesta i seggiolini di San Siro. Finalmente all’Inter si torna a lanciare qualcosa di italiano”. Zazzaroni scherza sull’ormai proverbiale elevatissima presenza di stranieri nella rosa dell’Inter, che quest’anno annovera tra le proprie fila patriottiche soltanto il portiere di riserva Luca Castellazzi e il difensore centrale Andrea Ranocchia.

8° posto: Profilo ufficiale Twitter Juventus Fc: “Buona la Fiorentina a pranzo, ci rivediamo tra quattro giorni per cena” Fresco di giornata lo sfottò con cui la Juventus si vanta del successo sulla Fiorentina rimediato nel lunch-match dell’ultimo turno di Serie A. L’invito a cena è fissato per le 21.05 del prossimo giovedì, quando le due squadre si rincontreranno allo stesso stadio per disputare l’andata degli ottavi di Europa League.

7° posto: Tifosi della Fiorentina: “Li capiamo, all’andata si sono dovuti accontentare di quattro salti in padella, pronti in quindici minuti..” Risposta in grande stile del popolo viola alla battuta di cui sopra: il riferimento è alla gara di andata al “Franchi”, in cui la Fiorentina riuscì a ribaltare in soli 15 minuti il doppio vantaggio bianconero e a portare a casa un clamoroso successo per 4-2.

6° posto: Agenzia di scommesse Bwin: ”Quote di giornata: più di 8 tifosi dell’Udinese a Genova: 78.00, infortunio Pepe: 0,99, Mazzarri non parlerà più di arbitri: 890.00” (fake). Tre vittime illustri in un sol colpo: i tifosi dell’Udinese, che raramente seguono la squadra in massa nelle trasferte più impervie, l’esterno della Juventus Simone Pepe, perseguitato da una serie di infortuni negli ultimi anni, e l’allenatore dell’Inter Walter Mazzarri, cui vengono imputate le costanti lamentele sulle decisioni arbitrali.

Argentina v Mexico: 2010 FIFA World Cup - Round of Sixteen5° posto: Diego Armando Maradona, ex attaccante del Napoli: “Mamma mia come tirava ieri Higuain! Mi ha fatto ricordare quando tiravo io prima delle partite!” (fake). Spiritoso e caustico fake sulla passata dipendenza dalla droga del “Pibe de Oro”.

4°posto: Anonimo: Conte rischia 28 mesi. Agnelli: “Per me sono 30”. Doppia burla per l’allenatore della Juventus Antonio Conte, sia per il suo coinvolgimento nel 2012 nello scandalo del calcio scommesse, sia per la diatriba pallonara sulla legittimità dei due scudetti juventini del 2005 e del 2006 revocati a seguito del processo su “Calciopoli”.

3° posto: Paolo Montero, ex difensore della Juventus: “Nuovo scambio Inter-Juve: la metà di Padoin per Palacio, San Siro, il Duomo, e la comproprietà della Madunina”. Simpatica battuta che vale il podio per il calciatore uruguaiano, il quale ironizza sul recente scambio (poi saltato) Guarin-Vucinic tra Inter e Juventus, a detta dei più assolutamente non alla pari, per il maggior valore (economico e tecnico) del centrocampista interista rispetto a quelle dell’attaccante della Juventus.

2° posto: Anonimo:”Nel futuro di Antonio Conte c’è ancora la maglia bianconera. A strisce orizzontali!”. Vince il secondo posto questa affermazione, che vede ancora Antonio Conte, nuovamente legato alla vicenda del calcio scommesse, come succulento bersaglio del popolo del web.Zdenek Zeman

1° posto: Zdenek Zeman, ex allenatore di Roma e Lecce: “Io penso che la difesa è solo in tribunale” (fake). La miglior risata è merito del mister boemo, uno dei più grandi cultori del calcio offensivo, che con il suo 4-3-3 iper-offensivo ha appassionato milioni di tifosi in giro per l’Italia. Pazienza se l’ha fatto trascurando la fase difensiva. Come direbbe lui: “L’importante è fare un gol in più degli avversari”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.