Tempo di lettura: 2 minuti

tifosi leeds MAFAIOSILEEDS (Inghilterra) – Vestiti (a loro modo) da mafiosi, i tifosi del Leeds hanno inscenato una nuova protesta nei confronti di Massimo Cellino, già presidente del Cagliari Calcio, in procinto di diventare nuovo proprietario del club inglese militante nella Football League Championship (la serie B italiana), ma avversato dai sostenitori del club che ha il suo stadio all’Elland Road a causa della sua “italianità” e dell’iniziale volontà di esonerare il tecnico McDermott per rimpiazzarlo con Gianluca Festa.

La clamorosa ma carnevalesca ed offensiva forma di dissenso ha visto protagonisti alcuni fan della squadra inglese di seconda serie sul piede di guerra per alcuni precedenti di Cellino con la giustizia (falso in bilancio nel 2001, pena poi sospesa con la condizionale). Un folto gruppo di supporters del Leeds si è così presentato a Londra, dove si giocava la trasferta col Qpr (ex squadra di Ernesto Javier Chevanton), vestito da mafiosi. Indossavano cappelli borsalino nero, camicie bianche e completi gialli, con una andatura tipica dei boss della malavita nel tragitto che li portava verso lo stadio del club londinese. Per tutta la gara, hanno poi intonato cori offensivi contro il futuro proprietario del sodalizio gialloblù, offendendo non solo Massimo Cellino, vero bersaglio della protesta, ma anche la maggiora parte degli italiani onesti ed i nostri tanti connazionali che vivono in Inghilterra per motivi di studio o di lavoro.tifosi Leeds

Massimo-CellinoTra l’altro, per la cosiddetta “clausola di moralità“, la Football League inglese sta ancora vagliando tutti gli incartamenti prodotti dai legali di Cellino prima di dare l’ok alla chiusura della trattativa, che dovrebbe comunque avvenire entro la prima metà del mese, a meno di clamorosi dietrofront. In passato, il presidente del Cagliari aveva già tentato la scalata alla acquisizione di un altro glorioso club inglese, il West Ham United, ma poi non se ne fece più nulla, fino all’interesse dimostrato per il Leeds. Un’attenzione ai club d’Oltremanica che in Sardegna i tifosi del Cagliari vivono come un ormai inequivocabile disinteressamento per le sorti future della società rossoblù.

Le quote di maggioranza (il 75 per cento) del Leeds United, uno dei club più vecchi club anglosassoni, fondato nell’ormai lontano 1919, stanno per essere rilevate da parte dell’imprenditore sardo dagli attuali proprietari, che sono degli arabi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.