Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli Coppa Carnevale di GallipiliGALLIPOLI (di Pierpaolo Sergio) – E’ andato al Napoli il successo nella XI edizione del Torneo Carnevale di Gallipoli – Coppa Santa Maria di Leuca riservato alla categoria “Esordienti“. I calciatori in erba campani hanno battuto in finale gli inglesi pari età del Manchester City per 4-1, dopo i calci di rigore. Tempi regolamentari e supplementari si erano infatti chiusi in parità (1-1), rendendo necessario il ricorso alla lotteria dei calci dagli 11 metri per sancire chi si sarebbe aggiudicato la ambita Coppa.

I partenopei si sono aggiudicato un match disputato davvero all’ultimo respiro e risolto soltanto ai calci di rigore davanti ad un’ottima cornice di pubblico che ha affollato le tribune dello stadio “A. Bianco” della località jonica. I due tempi supplementari da 5 minuti ciascuno si erano chiusi sull’1-1, col pareggio azzurro dello svantaggio iniziale arrivato solo grazie al gol segnato dal baby D’Ambra all’ultimo minuto di gioco durante i tempi regolamentari.

Napoli-Man city a GallipoliAi rigori è stato assoluto protagonista il portiere napoletano Evangelista che ha parato due conclusioni dei ragazzini inglesi, mentre per gli azzurri hanno segnano il proprio rigore Alessio Esposito, Nunzio Brandi e Domenico Esposito. Grande festa finale quindi per la squadra allenata da mister Sorano, formata da ragazzi nati nel 2001/2002. Il cammino verso la conquista del trofeo, iniziato lo scorso 27 febbraio con le partite dei 6 gironi da 4 squadre ciascuno era iniziato con l’affermazione dei campani nel gruppo D, quindi la vittoria ai quarti di finale contro il Capo di Leuca per 4-1, e la semifinale con l’Inter vinta 1-0. Il Manchester City aveva invece ottenuto il lasciapassare per la finalissima grazie all’affermazione per 3-1 sui tedeschini del Bayer Leverkusen.

Nella finale per il terzio e quarto posto, l’Inter ha a sua vola avito la meglio sul Bayer Leverkusen per 2-1. La finale del Torneo di Carnevale verrà ora trasmessa in differita tv da Rai Sport per una rassegna che, anno dopo anno continua a crescere ed a mettere in vetrina individualità interessanti. L’edizione 2014 ha visto disputare le varie gare su 12 campi di gioco: Gallipoli, Santa Maria di Leuca, Racale, Otranto, Collepasso, Sogliano Cavour, Poggiardo, Calimera, Martignano, Taurisano, Lequile e Brindisi (Capitale Europea dello Sport 2014). Un segnale forte di come si voglia coinvolgere l’intero Salento e regalargli un’ulteriore palcoscenico e promozione turistica, sportiva e culturale.

foto fonte web.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.