Tempo di lettura: 5 minuti

Martina-Lecce BerrettiMOTTOLA (Taranto) di Gabriele De Pandis – Una prestazione leggermente annebbiata non frena il cammino trionfale dei Pasculli-Boys, trionfanti anche al “Chiappara” di Mottola contro un Martina attento, duro, ma non produttivo in avanti. La vittoria conquistata in terra tarantina rappresenta il miglior viatico nell’attesa della sfida al vertice di sabato prossimo, quando al “Colaci” di Calimera arriverà l’Ischia. Il Lecce di Pasculli, ancora oggi sostituito in panchina dal vice Claudio Dell’Anna, riabbraccia “l’azzurro” Guadalupi, fresco di gol in Nazionale, affiancato da Francesco Rotunno nel duo di mediana dietro al solito trio Cicerello-Montinaro-Parlati a supporto di Persano; in difesa Cassano sostituisce Versienti convocato in prima squadra per l’impegno di domani in quel di Gubbio.

Primo tempo- A cominciare meglio il match è il Martina, che al 2′ si presenta dalle parti di Spinelli con un colpo di testa del centrale Lecce di poco fuori. I giallorossi, anche oggi in maglia blu, non accusano l’avvio arrembante dei martinesi, ma le costruzioni del centrocampo, orchestrato da Guadalupi, non fruttano più di qualche cross di Montinaro rimpallato e del tiro da fuori alto di Rotunno al 3′. La partita, contornata da un bel sole quasi primaverile, prende i binari del tatticismo sfrenato a causa della bravura del centrocampo bianco-azzurro nel contenere le idee giallorosse sia sulla fascia, sia nel cuore del rettangolo verde. Cicerello all’11’ da buona posizione e Montinaro al 15′ in acrobazia rimpinguano il tabellino delle occasioni del Lecce.

Persano golLe due occasioni delle frecce giallorosse sono il preludio del vantaggio che arriva dopo mezzo minuto con la firma dell’ariete Mattia Persano: rimpallo a centrocampo che mette in moto la progressione del bomber di San Donato che si dimostra freddo davanti a Quarto e insacca per l’1-0. Il vantaggio leccese non tramortisce il Martina, infatti, i ragazzi in maglia gialla continuano a produrre gioco, specialmente sulla fascia destra, e arrivano all’occasione al 22′: incomprensione tra Castellana e Spinelli su uno spiovente in area, tocco ravvicinato di Soleti e parata poco bella stilisticamente ma efficace da parte del portiere di Parabita che devia col volto. Il rischio occorso alla retroguardia leccese serra le fila dei Pasculli-Boys, attenti nell’interdizione, ma ancora incapaci di sfondare le linee larghe martinesi, presidiate dallo schieramento speculare al solito 4-2-3-1 della “Berretti” giallorossa. I baby giallorossi, vista la solida difesa martinese, optano ancora per le soluzioni da fuori, ma Rotunno alla mezz’ora e Guadalupi al 36′ non inquadrano lo specchio della porta difesa da Quarto. Il Lecce, vista l’arcigna difesa del Martina, cerca di accendere la partita con qualche dialogo veloce nello stretto tra Parlati e Cicerello, ma i triangoli dei ragazzi giallorossi non si chiudono quasi mai al meglio per qualche errore di misura. Il primo tempo, dominato dal tatticismo e dall’attenzione delle due compagini, non vede altri squilli e si chiude col velleitario tiro di Recchia al 43′ che finisce largo alla sinistra di Spinelli; l’esterno martinese è costretto alla conclusione anche a causa del buon lavoro di Simone Cassano, attento e diligente nella copertura della fascia destra.

GaetaniSecondo tempo- I secondi 45′ seguono l’andazzo del primo tempo: Lecce col pallino del gioco in mano, ma in difficoltà dalla metà campo in poi e Martina attento nella copertura e guardingo sulle ripartenze coordinate dalle folate dell’interessante Galileo. Al 57′ mister Dell’Anna cerca di invertire la rotta sin troppo apparentemente tranquilla con l’ingresso di Gaetani per Parlati, oggi al rientro dopo l’infortunio. L’inerzia del match viene interrotta dall’arbitro Salanitro, deciso nell’estrarre il cartellino rosso al portiere martinese Quarto, reo di una serie di parole proibite all’indirizzo del direttore di gara. L’inferiorità numerica del Martina permette una conduzione di gioco più tambureggiante ai Pasculli-Boys, intenti ad avanzare il loro baricentro per un maggiore pressing offensivo durante le ripartenze bianco-azzurre. Il Martina però non si disunisce dopo il “rosso” al suo portiere e, inaspettatamente, produce delle buone azioni ed arriva spesso al cross, situazione spesso pericolosa per la coppia centrale Castellana-Morello. All’acuto martinese segue la duplice occasione sprecata da Cicerello al 73′ prima in ritardo con lo stop e poi impreciso di testa. Due minuti dopo l’occasione buona capita anche sui piedi di Marco Fersini, leggermente in ombra oggi: tiro secco da fuori area del terzino di Castro Marina che sibila a pochi centimetri dal palo.

La partita si accende ed al 77′ arriva anche la buona occasione per il Martina non sfruttata dall’attaccante Macchia dopo un buon lavoro di smarcamento su Castellana. Il Lecce soffre sulle palle alte e pecca ancora di cinismo in avanti, non riuscendo a chiudere anzitempo il match; infatti, al 40′, Persano ritarda il servizio per Gaetani solo al centro. L’ingresso di Chirizzi per Cicerello dà una veste più difensiva alla fascia destra dei leccesi, ma l’eccessiva veemenza del ragazzo di Monteroni spezza ulteriormente l’incontro. La sofferenza, fin troppo eccessiva, si ferma al terzo minuto di recupero: rinvio lungo di Spinelli, bel lavoro di difesa del pallone di Matteo Luca (subentrato a Persano) e tiro preciso di Gaetani che bacia il palo e si insacca in rete, per la sofferta ma meritata vittoria dei giallorossi, corsari anche in quel di Mottola. Rimane l’onore delle armi al Martina di Delvecchio, compagine ben messa in campo, brava a bloccare per lunghi tratti le fonti di gioco salentine e caratterizzata da una serie di individualità interessanti.

Il tabellino

Martina Franca (4-2-3-1): Quarto; Ippolito, Camassa, Lecce, Recchia; Collocola, Palazzo (69’Battista); Ferraro, Soleti (60’Pugliese), Galileo;Macchia (80’Pinto). A disposizione: Lezzi, Balestrieri, Roncone, Buccolieri. All. Delvecchio

Lecce (4-2-3-1): Spinelli; Cassano, Castellana, Morello, Fersini; Guadalupi, Rotunno; Cicerello (81′ Chirizzi), Parlati (57′ Gaetani), Montinaro; Persano (87′ Luca). A disposizione: Carrieri, Potenza, Moriero, Sindaco. All. Dell’Anna (Pasculli squalificato)

Reti: Persano 15′, Gaetani 93′

Ammoniti: Fersano (M), Parlati (L), Castellana (L), Chirizzi (L), Lecce (M).

Espulso Quarto (M) al 60′ per proteste. 

Commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.