Tempo di lettura: 1 minuto

PerroneCarlo Perrone è sulla lama di un rasoio, lo sa bene che una sconfitta a Lecce potrebbe essergli fatale. Ieri in conferenza stampa, come riporta il sito ufficiale della società granata, il tecnico, in modo lucido ha analizzato il momento.

“Siamo tutti sotto esame. Non conta quello che si è fatto bensì quello che si dovrà fare. In classifica siamo un po’ in ritardo, nel girone di ritorno non dobbiamo ripetere gli errori commessi in quello di andata. Abbiamo le potenzialità per farlo perché, recuperando tutti i calciatori questa squadra potrà esprimersi al meglio – ha detto Perrone – Le partite sono tutte equilibrate e difficili: puoi vincere, ma puoi anche perdere o pareggiare. Nessuna partita è scontata. Noi dobbiamo provare a far bene in ogni partita e penso che il raggiungimento dei play-off sia l’obiettivo minimo che questa squadra possa raggiungere. A quel punto comincerebbe un torneo nel torneo in cui non si potrà sbagliare nulla”.

 Poi ha parlato della squadra, della rosa a disposizione: “Noi siamo una buona squadra, ma non siamo gli unici, anzi, ci sono compagini altrettanto forti che, da quello che come dimostra la classifica, forse hanno qualcosa in più. Ci manca qualcosa in difesa, l’obiettivo sarà quello di puntellare la rosa in questo senso”.

 Sulla partita contro il Lecce ha detto: “Sarà una partita molto importante. Il Lecce è la seconda squadra per rendimento da quando sono tornato alla guida della Salernitana. È una squadra forte, con elementi di categoria superiore. Sarà un test importante e difficile anche se fuori casa abbiamo sempre fatto buone gare. Ai miei ragazzi non posso rimproverare nulla dal punto di vista dell’impegno”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.