Tempo di lettura: 1 minuto

In Italia ci sono oltre 6 milioni di persone senza lavoro, ma desiderose di trovarlo. Sono 3,7 i milioni di disoccupati e 2,99 i milioni tra “scoraggiati” o persone che vorrebbero avere un’occupazione, anche se non la cercano per motivi di famiglia o altre ragioni. Lo attestano le tabelle ISTAT del secondo trimestre del 2013.

L’Istituto di statistica precisa che i disoccupati sono persone che “hanno cercato attivamente lavoro nelle ultime quattro settimane e sono disponibile a lavorare immediatamente”. Poi, c’è una fascia intermedia che vorrebbe lavorare, ma non cerca attivamente lavoro: molti perchè sono scoraggiati (1,3 milioni circa), altri per problemi di famiglia o per altre situazioni. Tutto questo segmento di persone è pari a 2,99 milioni.

Infine, c’è un’altra sacca di persone “inattive” che non sono disponibili a lavorare, ad esempio studenti che sono concentrati nel finire il proprio percorso didattico e casalinghe che hanno obiettivi chiari.

I disoccupati, secondo le tabelle ISTAT, nel terzo trimestre ammontano a 3.075.000 (1.703.000 uomini e 1.372.000 donne). La maggior parte dei senza lavoro si concentra nel Sud dell’Italia, 1.458.000, mentre al Nord sono 1.041.000 milioni e al Centro 576.000.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.