Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE (di Carmen Tommasi) – Dal silenzio assoluto, dall’assenza assordante, dagli spalti vuoti al ritorno proprio nel derby con il Barletta. La Curva Nord domenica tornerà al suo posto a colorare gli spalti del “Via del Mare” e a incoraggiare a gran voce, come meglio sa fare, Miccoli  e compagni.

Dopo le ormai famose quattro giornate di squalifica, due delle quali scontate in gare di Coppa Italia e due in campionato, i “ragazzi” della Nord hanno voglia di tornare a sorridere e gli uomini di mister Lerda di non sentire più quel silenzio surreale di quel settore tristemente vuoto e spento, in cui è stato “costretto” lo stadio leccese in questo inizio di stagione a seguito della penalità inflitta per i fattacci del post Lecce-Carpi dello scorso 16 giugno.

Le tanto criticate e vituperate “bestie” tornano al loro posto e si spera che d’ora in poi  siano davvero il dodicesimo uomo in campo quello di cui ha bisogno il Lecce in questa fase critica della sua storia in cui la classifica piange e l’umore non è dei migliori, perché le cinque sconfitte di fila sono troppe da sopportare per una tifoseria abituata a ben altro.

Il ritorno al “Via del Mare” degli Ultrà Lecce che magari potrebbe coincidere con la prima vittoria stagionale in campionato, nel derby che non sarà di certo sentito, eccitante e attraente come quello con il Bari, ma è pur sempre un derby. E sicuramente, al di là di tutto, una partita da vincere come direbbe Lerda per il morale e per la classifica.       

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.