Tempo di lettura: 1 minuto

(di Pierpaolo Sergio) – Flavia Pennetta esce di scena in semifinale dagli US Open, ma a testa alta vista la sfida titanica contro la bielorussa Victoria Azarenka, numero 2 del mondo nella classifica WTA. La tennista brindisina è stata sconfitta in due set (6/4, 6/2) dalla fortissima avversaria che ora affronterà in finale Serena Williams.

Sul campo di Flushing Meadows la Pennetta ha offerto un tennis di altissimo livello, mettendo spesso in difficoltà la Azarenka soprattutto nel primo set. E’ stato quello il momento in cui la tennista italiana ha sfoderato i suoi colpi migliori ed ha messo in difficoltà l’avversaria. Il match è stato equilibratissimo fino al 4-4, ma da lì in poi la supremazia della bielorussa ha prevalso.

Nel secondo set, infatti, la Pennetta ha retto fino al 2-4, prima di cedere di schianto alla giocatrice numero 2 del mondo, che vola così in finale in questo torneo del Grande Slam.

L’avventura newyorkese consente alla Pennetta di fare un enorme balzo in classifica generale, salendo considerevolmente nel ranking mondiale. Un ottimo exploit sottolineato dal dato che ha visto la tennista originaria di Brindisi arrivare alla sfida con la Azarenka senza aver perso neppure un set. E’ la prima volta che tale impresa le è riuscita in un torneo dello Slam.

Appena due mesi fa, Flavia aveva pensato addirittura al ritiro agonistico a causa di un delicato intervento ad un polso che ne minacciava il pieno recupero e minava la possibilità di giocare quel tennis aggressivo e spettacolare che le aveva permesso di entrare tra le prime 10 giocatrici al mondo.

Commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.