Tempo di lettura: 2 minuti

SALERNO – (di Pierpaolo Sergio) Pagelle magre per l’esordio amaro del Lecce al cospetto di una coriacea Salernitana. I giallorossi di mister Moriero, in attesa di conoscere gli arrivi e le partenze definitive del calciomercato, escono dallo stadio “Arechi” sconfitti per 2-1 dopo una gara che ha vissuto più sugli spunti dei singoli che di giocate corali. Da rivedere molti elementi ancora a corto di preparazione e soprattutto la difesa apparsa il reparto con più lacune.

Perucchini: voto 5 I compagni di squadra non lo aiutano sulle palle alte, becca 2 reti su cui pare non avere troppe colpe. Da rivedere.

Bencivenga: voto 5 Soprattutto nell’inizio del primo tempo, sulla sua fascia la Salernitana va che è una bellezza. Troppe disattenzioni che potevano costare care al Lecce, si fa ammonire e Moriero lo sostituisce con Doumbia (dal 71′): senza voto Non si fa notare minimamente nei minuti che Moriero gli concede.

Vinetot: voto 5 Si fa beffare da Ginestra in occasione del gol dell’1-1. Riceve un’ammonizione ingenua e rischia il cartellino rosso poco dopo.

Martinez: voto 5.5 Qualche eccesso di confidenza di troppo in fase di alleggerimento. Si lascia innervosire dal marpione Foggia nel finale di primo tempo.

Rullo: voto 5 Soffre in avvio di partita, ammonito viene sostituito da Nunzella (dal 60′): voto 5 Gustavo è un osso duro anche per lui.

Bellazzini: voto 5 Si mangia un gol che poteva valere lo 0-2, potenzialmente devastante, ma ancora in scarse condizioni fisiche.

Bogliacino: voto 6 Prova a far ripartire i suoi compagni d’attacco con passaggi filtranti, anche se la posizione in campo lo obbliga anche alla copertura, ma non è il suo forte. Coglie un palo esterno che poteva regalare al Lecce il 2-2.

Salvi: voto 6 Tampona egregiamente in mezzo al campo le folate granata, entra nell’azione del gol del vantaggio leccese con un ottimo recupero di palla.

Melara: voto 5 Si rende minaccioso nelle ripartenze dopo un avvio in grossa difficoltà, i cross in mezzo per gli avanti sono spesso poco efficaci.

Miccoli: voto 6.5 segna un gran gol e ne sfiora un paio. Uomo-gol e uomo-assist, di più non gli si può chiedere anche perché era in precarie condizioni e nel secondo tempo cala vistosamente.

Zigoni: voto 5.5 Da ex avellinese sente molto la gara. Buono lo scambio nello stretto con Miccoli, cerca di farsi trovare pronto sulle palle alte (poche) che gli vengono offerte dai compagni e su una di queste impegna il portiere granata. Beretta (dall’80’): voto 6 Prova a creare pericoli alla retroguardia campana, ma ha poco tempo a disposizione ed i compagni hanno finito la birra nelle gambe.

All. F. Moriero: voto 5 Prova a riequilibrare le sorti del match con 3 cambi che però non incidono affatto sul risultato finale.

Arbitro Lanza di Nichelino: voto 5 Spesso lontano dalla sfera, appare alquanto fiscale con i leccesi estraendo cartellini gialli a senso unico, mentre perdona qualche entrata di troppo dei campani.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.