CONDIVIDI

CITTADELLA- Finisce anzitempo il cammino del Bari nei play-off di Serie B. I biancorossi, al centro del caso che ha portato al ritardo della disputa della prima partita delle fasi finali con vista sulla Serie A, hanno pareggiato 2-2 in casa del Cittadella, che guadagna così il passaggio in semifinale grazie alla migliore posizione in classifica.

Ironia della sorte, risulta fatale proprio la nuova griglia play-off scaturita a seguito della penalizzazione di 2 punti inflitta dal Tribunale federale nazionale per il ritardato pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps del bimestre gennaio-febbraio 2018.

Il Bari, passato in vantaggio con un eurogol di Galano al 51′, ha dapprima incassato la sassata da calcio piazzato di Bartolomei che ha bruciato Micai al 59′. Dieci minuti dopo la doppietta del numero 16 del Cittadella. Nenè, a 2 minuti dal 90′, ha illuso i biancorossi con il gol che ha portato ai supplementari.

Negli ultimi minuti dei 30 di extra-time il nervosismo ha portato a due espulsioni per l’undici di Grosso: prima Gyomber al 115′ ha rimediato il cartellino rosso per proteste e poi anche Brienza, due minuti dopo, ha lasciato anzitempo il terreno di gioco per allo da dietro su un avversario. Nel parapiglia finale l’arbitro ha poi allontanato dal campo altri due componenti della panchina pugliese ed i padroni di casa hanno potuto festeggiare al triplice fischio. Ai  biancorossi resta solo la certezza che l’anno prossimo si tornerà a giocare il derby Lecce-Bari.

Commenti