LECCE – Sarà una XI edizione del Trofeo Ciolo con tonalità nclusive questa che il prossimo 25 settembre prossimo si correrà sulle falesie nel sud del Salento. Sarà infatti l’appuntamento ufficiale della Federazione Italiana di Atletica Leggera che decreterà per il 2022 i campioni italiani assoluti di staffetta di corsa in montagna (categorie Assoluti, Master e Junior) e che si distinguerà per abbracciare, primo tra gli eventi della specialità, il progetto di FIDAL e European Athletics che mira alla promozione fattiva della parità di genere nel mondo sportivo.

Nell’ambito dell’Extraordinary Development Project Fund lanciato dalla European Athletics,
FIDAL ha sviluppato il “Non-Stadia Event Role Modelling Through a Gender Balanced Approach”, uno strumento con cui si impegna a farsi promotrice della parità di genere nell’ambito di una serie di manifestazioni non-stadia selezionate dal calendario nazionale federale. Il progetto ha come obiettivo l’attuazione e l’implementazione di modelli di partecipazione femminile attiva nell’evento sportivo per sensibilizzare le figure sportive che ne prendono parte, il personale coinvolto e il pubblico che vi assiste, contrastando così gli stereotipi e le rispettive discriminazioni.

L’Atletica Capo di Leuca, associazione organizzatrice della gara, capitanata dalla presidente Eleonora d’Amore e dal responsabile organizzativo Luca Scarcia, si è operata per attivare il programma su più fronti, dallo sport al sociale. E il Trofeo Ciolo diventa portavoce della parità di genere implementando le figure femminili nell’organizzazione a partire dalla presidente D’Amore allo staff, dalla fotografa ufficiale allo speakeraggio live, ma anche una comunicazione mirata, il pari trattamento degli atleti (che ovviamente l’organizzazione attua da sempre) e ultima, ma non ultima, la presenza di una madrina d’eccezione: Nadia Battocletti, campionessa di mezzofondo, finalista olimpica, già vincitrice del “mondialino allievi 2017” di corsa in montagna proprio su queste
falesie.

Si conferma altissimo il livello della competizione con la partecipazione dei team detentori dei titoli (Valli Bergamasche Leffe e Podistica Valle Varaita) che tornano per difendere l’alloro 2021 e in gara vedremo battersi a squadre le più forti atlete del mountain running, tra cui Sara Bottarelli, Alice Gaggi, Francesca Ghelfi, neocampionessa italiana di corsa in montagna proclamata a Premana, e gli altrettanto grandi protagonisti maschili, medagliati in campionati internazionali, Henry Aymonod, Alex Baldaccini, Xavier Chevrier, Cesare Maestri.

Gli atleti si sfideranno sui percorsi rocciosi del Trofeo Ciolo, ormai “rodati” da 10 anni di atletica, in un tracciato di 5,5 km ricavato tra il ripido sentiero dell’Aspro, l’abitato e gli uliveti di Gagliano del Capo e il “fiordo” del Ciolo. Per tutte le donne, gli juniores e i Master meno giovani sarà prova su un giro completo. Per le categorie assolute e master A e B maschili sarà invece un giro e mezzo del percorso per ciascun frazionista: partenza del primo e terzo staffettista dal Ponte Ciolo con una prevalenza di “up” in prima e terza frazione, abbrivio dal centro di Gagliano per il secondo staffettista, che invece vedremo districarsi più tra discese tecniche che tra tratti in salita.

IL PROGRAMMA
Un ricco programma attende questo scorcio del Salento affacciato sul mare cristallino che sarà nuovamente teatro di spettacolo per gli appassionati del mountain running e per tutti coloro che vorranno vivere momenti di active sport e godere delle bellezze naturali di questi luoghi.

Sabato 24 settembre si partirà alle 17:00 con le gare giovanili promozionali per le categorie Esordienti, Ragazzi e Cadetti M (competizioni individuali con partenza in linea, non a staffetta) e alle 18:30 l’incontro a tema con la campionessa Nadia Battocletti e la giornalista Francesca Grana “Comunicare l’atletica al femminile”, in linea con il progetto sulla parità di genere.

Domenica 25 settembre si darà il via al Campionato Italiano Assoluto, Juniores e Master di staffetta di corsa in montagna alle 8.30 con le categorie junior, assolute femminili, master femminili e master C maschile dal centro di Gagliano del Capo; a seguire, alle 9:30 la partenza della gara assoluta maschile e master A e B maschile da Ponte Ciolo. In aggiunta al campionato e valida per tutte le categorie, sarà possibile partecipare alla Open Race individuale, una competizione nazionale di corsa in montagna su un percorso di 5,5 Km (195m D+/), le cui iscrizioni sono ancora aperte.

Il Trofeo Ciolo anche quest’anno si pregia della qualifica di Grande Evento Sportivo patrocinato dalla Regione Puglia e si inquadra nel programma Puglia Promozione, e del sostegno istituzionale dei Comuni di Gagliano del Capo e di Ugento, l’Unione dei Comuni Terra di Leuca e del Parco Regionale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, che continuano a credere e sostenere la realizzazione di questo evento sportivo dalle caratteristiche uniche.

Dettagli e iscrizioni per la Open race individuale su www.cronogare.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.