Tempo di lettura: 3 minuti

BRESSANONE – Sconfitta in rimonta nell’ultima amichevole di caratura internazionale nel precampionato per il Lecce che oggi pomeriggio, a Bressanone, ha affrontato i tedeschi del Bochum, squadra della Bundesliga, perdendo 3-2.

I giallorossi hanno giocato sotto lo sguardo del presidente Saverio Sticchi Damiani a cui i tanti tifosi giallorossi presenti sugli spalti hanno manifestato solidarietà dopo i fatti di cronaca di cui è stato oggetto nella giornata di ieri.

Ceesay e Frabotta, come da programma personalizzato per i nuovi arrivati, hanno effettuato un allenamento specifico. Simic, Tuia, Borbei, Vulturar, Mommo e Cultraro hanno invece svolto una seduta differenziata.

In apertura di primo tempo è stato Lorenzo Colombo a portare sul doppio vantaggio i salentini con una doppietta arrivata al 14′ ed al 17′ dapprima su assist di Hjulmand con una doppia conclusione che supera il portiere Gamboa e poi a chiusura di un’azione innescata da Listkowski e finalizzata con un colpo di testa.

Lecce che pare più in palla rispetto ai tedeschi, ma il Bochum nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo trova dapprima la rete di Stoger con una mezza girata al volo che supera a fil di palo Bleve e poi il pareggio con Holtmann che con un bel tiro a giro all’incrocio manda le due squadre al riposo sul 2-2. Com’è (quasi) normale che accada in piena fase di preparazione, le quattro reti sono frutto di errori sia dei singoli che di reparto con marcature allegre e dormite colossali.

Nella ripresa, gol annullato a Helgason al 55′ dopo un bel fraseggio dei giallorossi lungo la fascia destra e tocco al volo sotto porta dell’islandese, ma la rete gli viene negata per la posizione di Listkowski. Un minuto dopo traversa colpita da Strefezza a Gamboa battuto. Da segnalare l’esordio di Baschirotto in maglia giallorossa.

Dopo la girandola di cambi, al 65′ il Bochum trova la terza rete con Ganvoula abile a sfruttare l’ennesima leggerezza difensiva e presentarsi tutto solo davanti Bleve per trafiggerlo per il definitivo vantaggio dei tedeschi. La reazione dei giallorossi è in un colpo di testa di Rodriguez respinto a fil di palo dall’estremo difensore avversario. Poi nessuna emozione e spazio agli altri panchinari fino al triplice fischio del direttore di gara.

La comitiva salentina si fermerà in Trentino ancora per due giorni, prima di fare rientro in sede e aspettare gli altri acquisti di un mercato sempre in fermento che possano garantire a Baroni una rosa più competitiva, soprattutto in difesa e a centrocampo.

Il tabellino:

Lecce: Bleve (C) (32’st Brancolini); Gendrey, Calabresi (18’st Baschirotto), Dermaku, Gallo (43’st Nizet), Hjulmand (18’st Blin), Gonzalez (1’st Berisha), Helgason (18’st Majer), Strefezza (18’st Gargiulo), Listkowski (18’st Di Mariano), Colombo (18’st Rodriguez). A disposizione: Samooja, Ciucci, Björkengren, Lemmens. Allenatore: M. Baroni

Bochum: Esser (1’st Grave), Gamboa (1’st Tolba), Masovic (1’st Oermann), Stoger, Losilla (1’st Osterhage), Forster, Asano (1’st Zoller), Stafylidis (1’st Osei Tutu), Holtmann (17’st Ganvoula), Ordets (23’pt Lampropoulos), Hoffmann (17’st Bonga). A disposizione: Riemann, Soares, Antwi-Adjei, Janko, Bonga. Allenatore: T. Reis

Arbitro: Luca Zufferli sez. di Udine
Assistenti: Luigi Rossi sez. di Rovigo – Mauro Galetto sez. di Rovigo
Marcatori: 14′, 17′ Colombo (L), 34′ Stoger (B), 43′ Holtmann (B), 65′ Ganvoula (B)

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.