Tempo di lettura: 1 minuto

NARDÒ – In Serie D sono stati daspati due dirigenti dell’A.C. Nardò. I provvedimenti sono stati adottati dalla Questura di Lecce dopo i fatti accaduti sul campo di gioco durante l’incontro di calcio Nardò-Gravina del 13 febbraio scorso, nel Campionato di Serie D, dagli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nardò.

Le misure di prevenzione sono state emesse nei confronti di un 54enne ed un 41enne, entrambi dello staff dirigenziale, in quanto i loro comportamenti sono stati considerati pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica. In particolare, quelli ritenuti in violazione della normativa vigente in materia di condotte illecite, definite “da stadio”, a causa di decisioni del direttore di gara non condivise dalla tifoseria neretina e dalla dirigenza granata, in un clima esacerbato ulteriormente anche per la sconfitta della squadra di casa. Per tale motivo, al termine delle procedure di rito, lo scorso 8 aprile è stata notificato il Daspo di due anni al 42enne, mentre oggi, la stessa misura ma di  anno, è stata notificata anche al 54enne.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.